/ Attualità

Attualità | 03 dicembre 2021, 19:26

Dogliani ricorda Luigi Einaudi nel 60° anniversario dalla scomparsa

Tra le diverse iniziative organizzate, martedì 14 dicembre alle 20.30 presso la Sala Consiglio la presentazione del volume “Scritti sull’agricoltura e sul territorio”

Dogliani  ricorda Luigi Einaudi  nel 60° anniversario dalla scomparsa

In occasione del 60° anniversario dalla scomparsa di Luigi Einaudi (1874 –1961) il Comune di Dogliani ha promosso una serie di appuntamenti in memoria del grande statista, in collaborazione con la Fondazione Luigi Einaudi di Torino, associazioni ed enti culturali del territorio.

Grazie all’interessamento della Fondazione Einaudi di Torino e della famiglia, verrà presentato martedì 14 dicembre alle ore 20.30 presso la Sala Consiglio del Palazzo Comunale a Dogliani, il volume “Scritti sull’agricoltura e sul territorio”, sesto di tredici volumi promossi dalla Fondazione Luigi Einaudi in collaborazione con la Banca d'Italia e con la San Giacomo Charitable Foundation per la Edizione nazionale degli scritti di Luigi Einaudi. L’opera completa prevede la pubblicazione di una raccolta degli scritti più significativi della produzione scientifica e pubblicistica dell’economista, statista e Presidente della Repubblica italiana.

Il volume, pubblicato nel 2019, raccoglie in ordine cronologico una selezione, operata a cura di Alberto Giordano, degli scritti che, fra il 1894 e il 1961, Einaudi dedicò alla terra e all'ambiente.
L'agricoltura fu infatti, come osserva il curatore, uno dei fondamenti della visione e della pratica einaudiana del buongoverno, parte integrante di quel "liberalismo agrario e conservazionista", che costituisce una traccia inconfondibile della sua concezione del mondo.

Allo stesso tempo, richiama profonde connessioni con le radici rurali doglianesi: bisogna ricordare che Luigi Einaudi si è sempre dedicato personalmente alla conduzione della sua azienda agricola a Dogliani, applicandovi i più moderni sistemi colturali e imprimendo, con il suo spirito rigoroso e la sua passione, un marchio forte e uno stile che è diventato esempio per la sua gente.

 

La serata si aprirà con un saluto di Matteo Sardagna Einaudi a nome della famiglia Einaudi e, in seguito, il curatore Alberto Giordano (Dipartimento di antichità, filosofia e storia, Università di Genova) ne parlerà con: Cristiana Peano, (Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Università degli studi di Torino) e Carlo Petrini, (Presidente dell’Università degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, fondatore di Slow Food).

Modera l’incontro Paolo Soddu, (Dipartimento di Studi Storici, Università degli studi di Torino e Fondazione Luigi Einaudi).

E’ gradita la prenotazione al n. di tel. 0173.70210 – e.mail: biblioteca.dogliani@gmail.com

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium