/ Sport

Sport | 04 dicembre 2021, 10:00

Volley, A2M, dopo il ko con Bergamo Cuneo riparte da Reggio Emilia. Coach Serniotti: "Abbiamo margini di crescita"

Domani (ore 18) la BAM Acqua San Bernardo in trasferta sul campo emiliano alla ricerca di punti importanti per la qualificazione in Coppa Italia

A Reggio Emilia l'Acqua San Bernardo Cuneo vuol dimenticare la sconfitta interna contro Bergamo

A Reggio Emilia l'Acqua San Bernardo Cuneo vuol dimenticare la sconfitta interna contro Bergamo

Mancano 5 giornate al termine del girone di andata del campionato di serie A2 Credem Banca e la classifica è ancora cortissima: basta una vittoria o una sconfitta in più e si passa dai piani alti a quelli centrali. Più definita, anche se fluida, la situazione in coda. Il rush finale della prima parte di stagione si snoderà nel mese di dicembre con 5 partite.

La BAM Acqua San Bernardo Cuneo, attualmente quinta con 13 punti appaiata a Cantù, dovrà affrontare Reggio Emilia, Lagonegro ed il derbyssimo di Mondovì in trasferta, con scontri tra le mura amiche l'8 dicembre contro Siena ed il 19 con Porto Viro. La classifica al momento vede Castellana Grotte davanti a tutti con 18 punti, seguita da Bergamo con 15, poi Motta e Santa Croce con 14. Dietro ai piemontesi, a lottare per un posto in Coppa Italia (si qualificano le prime 8 squadre al termine dell'andata), restano Porto Viro (12), Reggio Emilia e Lagonegro con 11 punti, ma anche Brescia e Siena con 9. Più staccate Mondovì ed Ortona, con 3 e 2 punti, in piena bagarre per evitare la retrocessione.

A fare il punto della situazione l'allenatore dei cuneesi, Roberto Serniotti, che ci parla della crescita tecnica della squadra: "Un buon inserimento dei giocatori nuovi, ma ci sono ancora ampi margini di crescita. Dobbiamo guardare alla classifica. perché l'obiettivo di tutti è centrare la qualificazione in Coppa Italia".

Sul prossimo avversario: "Con Reggio Emilia l'anno scorso abbiamo battagliato a lungo nei play off, oggi è cambiata pur mantenendo un buon livello di gioco. Sono equilibrati, con una buona ricezione e attacco efficace di tutti i giocatori sia da prima che da seconda linea. Hanno qualche problema fisico, in particolare Cantagalli che non ha ancora giocato, ma sicuramente un palleggiatore tra i più esperti del campionato. Vedremo. Spesso le partite le prepari in un modo, poi se costretto a cambiare: l'abilità è proprio saper cambiare le cose in partita in base a ciò che sta succedendo in campo".

L'intervista integrale nel video a seguire.

 

 

Cesare Mandrile

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium