/ Attualità

Attualità | 08 dicembre 2021, 20:12

Alba si fa bella aspettando il Natale: acceso l’albero donato dalla famiglia Ferrero [FOTO]

Da Maria Franca Ferrero parole di affetto per la città e una preghiera nella piazza dedicata al compianto Michele. Il sindaco Bo esprime il cordoglio della città per la tragica fine di Davide Giri

Negli scatti (Mauro Gallo Foto, Alba) alcuni momenti della cerimonia tenuta oggi tra piazza Michele Ferrero e piazza Duomo

Negli scatti (Mauro Gallo Foto, Alba) alcuni momenti della cerimonia tenuta oggi tra piazza Michele Ferrero e piazza Duomo

Una festa dell’Immacolata accompagnata dalla prima neve della stagione ha portato le atmosfere del Natale anche nella capitale delle Langhe, dove la giornata ha segnato un ideale passaggio di consegne tra le 91ª edizione della "Fiera Internazionale del Tartufo" andata in archivio con importanti risultati, e le iniziative di "Notti della Natività", la manifestazione con la quale, ormai da quattordici anni, Comune e Borgo di San Lorenzo si ripromettono di allietare il cammino degli albesi verso la festa più amata.

La rassegna è stata aperta ufficialmente nel pomeriggio di oggi, accompagnata da un altro momento ormai entrato a far parte delle tradizioni del centro langarolo: l’accensione del grande abete natalizio donato alla città dalla Ferrero, una maestoso abete ricco di addobbi che farà mostra di sé in piazza Michele Ferrero, all’imbocco della centrale via Vittorio Emanuele II, sino all’Epifania.

Un momento al quale, anche quest’anno, non è voluta mancare Maria Franca Ferrero, che accompagnata dalla nuora Maria Luisa Strumia e dal presidente di Ferrero Spa e segretario generale della Fondazione Ferrero, Bartolomeo Salomone, ha speso parole di affetto per la città nella quale la multinazionale dolciaria affonda le radici della sua ultrasettantennale storia, prima di concedersi un momento di preghiera presso la stele che ricorda Michele Ferrero nella piazza a lui dedicata.

Attenzioni ricambiate dal sindaco Carlo Bo, presente all’evento insieme all’assessore alle Manifestazioni Emanuele Bolla (con loro anche la presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Liliana Allena e numerosi altri rappresentanti dell’Amministrazione cittadina) e che, nel suo breve intervento, si è voluto soffermare sul triste momento che la città sta vivendo per la morte del ricercatore della Columbia University Davide Giri, barbaramente ucciso, esprimendo vicinanza alla famiglia.

Gli sbandieratori di San Lorenzo hanno quindi accompagnato i presenti verso piazza del Duomo, dove è toccato alla presidente del Borgo Ines Manissero e a quello del Gruppo Egea Pierpaolo Carini salutare l’accensione dell’albero e delle installazioni luminose che, dono della multiservizi, da qui al 25 dicembre faranno da sfondo agli eventi di "Notti della Natività". 

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium