/ Attualità

Attualità | 08 dicembre 2021, 15:32

Le istanze dei lavoratori transfrontalieri in Regione: chiesta la riapertura della Cuneo-Limone-Breil

Wanda Giordanengo ha portato le mille firme raccolte in quindici giorni dal lavoratori all'attenzione della commissione Trasporti

Foto generica

Foto generica

Sono mille le firme - raccolte in appena quindici giorni - che quaranta lavoratori transfrontalieri dell'area limonese hanno raccolto in favore della riapertura della linea ferroviaria Cuneo-Limone-Breil. E che sono state portate all'ultima riunione della commissione regionale Trasporti, incentrata proprio sul possibile ripristino del collegamento da Wanda Giordanengo.

Al centro della richiesta di riapertura, la situazione della zona limonese dopo la tempesta Alex: "La situazione dei collegamenti con le valli francesi è molto difficile. Ci sono soltanto due treni al giorno, per noi che lavoriamo oltreconfine con turni di lavoro incompatibili con gli attuali orari ferroviari spesso la difficoltà degli spostamenti ci costringe a fermarci sul posto di lavoro senza poter tornare a casa per due o tre giorni. Chiediamo treni supplementari che ci colleghino con la Val Roya".

Il presidente della commissione Mauro Fava ha sottolineato l'intenzione di procedere con ulteriori audizioni riferite alle altre linee sospese piemontesi - nell'incontro in oggetto si è parlato anche della Chivasso-Bruzolo - , e poi di presentare all'assessorato una mappa comprensiva.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium