/ Attualità

Attualità | 09 dicembre 2021, 10:39

Bra, droni in volo per monitorare lo stato di salute di tre edifici religiosi

L’attività ha interessato il santuario della Madonna dei Fiori e le chiese di Santa Maria degli Angeli e Santa Chiara. A svolgerla gratuitamente il Sovrano Militare Ordine di Malta, ad opera di volontari del Nucleo Operativo Soccorsi Speciali del Corpo Militare e del Gruppo Cuneo del Cisom.

Bra, droni in volo per monitorare lo stato di salute di tre edifici religiosi

Lo scorso sabato 4 dicembre il Sovrano Militare Ordine di Malta, avvalendosi del Nucleo Operativo Soccorsi Speciali (N.O.S.S.) del Corpo Militare e del Gruppo Cuneo del Cisom, entrambe emanazioni dell’Ordine, ha effettuato una serie di monitoraggi fotografici e video sullo stato di salute di alcuni edifici pubblici di Bra, mediante l’uso di droni.

Le apparecchiature, che sono particolarmente utili per ottenere immagini ravvicinate e dettagliate in contesti difficilmente raggiungibili senza l’uso di ponteggi o altre apparecchiature edilizie, sono state fatte alzare da parte del Corpo Militare all’interno di tre edifici religiosi della città: la Chiesa di Santa Maria degli Angeli, la Chiesa di Santa Chiara e il Santuario della Madonna dei Fiori.

ll Gruppo Cuneo del Cisom ha offerto supporto logistico all’iniziativa, mediante la presenza di alcuni volontari che hanno presidiato gli edifici in cui erano in corso i rilevamenti, informando il pubblico ed impedendone temporaneamente l’accesso per evitare che la presenza di persone durante i voli degli apparecchi potesse creare problemi.

L’attività, concordata preventivamente con il Comune di Bra, è stata svolta a titolo gratuito e conclude una serie di analoghi monitoraggi effettuati in precedenza, con particolare riferimento alla Chiesa di Santa Chiara di cui sono noti da tempo i problemi derivanti da infiltrazioni idriche provenienti dal tetto e per la quale è in avviamento una campagna di raccolta fondi per procedere al restauro e al risanamento.

I monitoraggi sono stati effettuati per verificare l’eventuale peggioramento della situazione nella Chiesa di Santa Chiara e per escludere analoghe problematiche a carico degli altri edifici. Le immagini e le riprese video sono stati consegnati all’Ufficio Tecnico del Comune di Bra, che ora le utilizzerà per analizzare la situazione ed impostare gli eventuali interventi di ripristino che risulteranno necessari.

Durante la fase di avviamento dei monitoraggi erano presenti il sindaco di Bra Gianni Fogliato e l’assessore comunale con delega a Lavori Pubblici, Manutenzioni e Patrimonio Luciano Messa; il Capo del Raggruppamento Piemonte e Valle d’Aosta del CISOM, Ilario Ziliotto, ha seguito tutte le operazioni: «questa attività di supporto alle necessità del Comune di Bra inaugura una serie di interventi operativi che intendiamo mettere in atto in città, grazie alla presenza in loco di un buon numero di volontari Cisom, aderenti al Gruppo di Cuneo; ci stiamo organizzando per fornire ulteriori servizi ai bisognosi com’è nello spirito dell’Ordine Melitense, in analogia con quanto già avviene in diverse città di Piemonte e Valle d’Aosta come Torino, Casale Monferrato, Novara, Biella e Aosta».

Il Capo Gruppo Cuneo del CISOM, Giovanni Milano, dichiara: «La nostra attività si indirizza a dare un sostegno alle comunità territoriali e ciò avviene non soltanto in ambito sanitario o assistenziale, che rimangono le nostre missioni primarie, ma anche in ambiti complementari come quello della tutela del patrimonio artistico e culturale».

Il Nucleo Operativo Soccorsi Speciali (N.O.S.S.) è a disposizione per svolgere gratuitamente attività di monitoraggio di questo genere anche in altre località della provincia di Cuneo, previo contatto con il Gruppo Cuneo del Cisom.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium