/ Attualità

Attualità | 09 dicembre 2021, 08:05

Cuneo torna a parlare di bilancio previsionale 2022-2024

Lunedì 13 dicembre osservazioni dei consiglieri e approfondimenti nella riunione della I^ commissione consiliare

Foto generica

Foto generica

Lunedì 13 dicembre si tornerà a parlare - nella riunione della I^ commissione consiliare della città di Cuneo - di bilancio previsionale 2022-2024: a oltre dieci giorni di distanza dall'incontro in cui l'assessore Patrizia Manassero ha illustrato i punti salienti del documento - come da lei stessa osservato - ci si ritrova perché i consiglieri espongano le proprie istanze.

Il bilancio 2022 si prospetta in perfetto pareggio di bilancio fissato alla cifra di 112.565.215,99 euro, con investimenti previsti per 35.325.532,99 euro; cifra in cui sono previsti i 4.330.000 euro destinati all'accensione di sei diversi mutui (3.500.000 euro per il parcheggio interrato e la sistemazione dell'arredo urbano in piazza Europa, 350.000 euro per l'adeguamento a norma del centro commerciale Cuneo 2, 300.000 euro per la manutenzione allo sferisterio e 180.000 euro divisi in tre diversi mutui per il rifacimento dell’illuminazione dei campi da calcio di Madonna delle Grazie, via Don Minzoni e Parco della Gioventù) e un leasing da 2.189.000 euro per un contratto Siram destinato alla sostituzione degli impianti di riscaldamento degli edifici comunali.

Il piano delle manutenzioni - vario e frammentato, con interventi che riguarderanno dalle scuole e alle strade della città - pesa sul bilancio per 2.379.050,00 euro. Si prevede di realizzare opere per 31.959.000,00 euro mentre la voce "altre spese per investimenti" si attesta sui 987.482,99 euro.

Il debito previsto a inizio 2022 è di 9.273.771, 29 euro, ovvero 269,75 euro pro capite per abitante.

Nel corso della prima riunione sul bilancio Manassero ha anche illustrato diversi interventi come quello sulla nuova biblioteca di Palazzo Santacroce (12.500.000 euro), i due progetti PINQuA che entrano per la prima volta in bilancio con una voce da 8.700.000 euro, il finanziamento del progetto di difesa spondale in frazione Ronchi (600.000 euro) e quello per fornire le scuole elementari e medie della città di una connettività in fibra ottica più performante possibile (400.000 euro).

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium