/ Politica

Politica | 29 dicembre 2021, 13:30

Consiglio Provinciale, Pietro Danna: "Grato per la fiducia degli amministratori. Ora a fianco dei comuni per ottenere il massimo dal PNRR"

Tanti gli interventi previsti sul monregalese, oltra al completamento della palestra di Piazza, progetti per la nuova scuola, il recupero delle aule dell'Alberghiero, la realizzazione della rotonda di via Otteria e investimenti per il Pala Manera

Pietro Danna

Pietro Danna

Si è insediato ufficialmente nella serata di ieri, martedì 28 dicembre, il nuovo consiglio provinciale (leggi qui), priorità assoluta compattezza al fine di fare rete con i comuni del territorio e far sì che "nessuno si senta escluso". 

Tra i nuovi consiglieri Pietro Danna, consigliere provinciale uscente e consigliere comunale di Monastero Vasco, che abbiamo contattato per fare il punto sui progetti futuri che porterà avanti la Provincia e in particolare, sull'area monregalese. 

Consigliere Danna, è stato da poco rinnovato il consiglio provinciale e Lei è stato rieletto, risultando il più votato dagli elettori, voto “per teste, al seggio di Cuneo. Come ha accolto la notizia? E come valuta il risultato generale? 

"Aver raccolto il consenso di tanti amministratori locali, specie quelli dei piccoli comuni, per me rappresenta una grande soddisfazione, ed una ancora più grande responsabilità; sono onorato che abbiano nuovamente deciso di concedermi la loro fiducia: è segno che l’impegno profuso ed  il lavoro svolto sul territorio monregalese in questi anni è stato apprezzato.

Più in generale, sono soddisfatto del risultato della nostra lista “Granda in Azione” che rappresentava la vera novità di queste elezioni provinciali. Ed infatti, nonostante la presenza di due vere e proprie corazzate in campo, siamo riusciti a conquistare un notevole spazio eleggendo due consiglieri provinciali, ritagliando così un importante ruolo alle idee liberali e popolari e ad un metodo amministrativo ben delineato fatto di ascolto, confronto e sinergia con gli amministratori". 

Quali sono gli obiettivi che vi ponete come squadra, anche alla luce delle nuove sfide che i comuni della Granda dovranno affrontare: in particolare, il risultato elettorale fra i piccoli Comuni testimonia il suo forte radicamento, come intende spendersi per supportarne l'azione relativamente al PNRR? 

"Senza ombra di dubbio la sfida del PNRR rappresenta la più importante, non solo per questa consiliatura, bensì per il futuro del nostro territorio. Per questo motivo abbiamo già avviato un nuovo servizio (il SEIS - Servizio Europa Interventi Strategici) che servirà a dare supporto ai tantissimi comuni aderenti nell’ambito della progettazione atta ad attirare le risorse che l’Europa metterà a disposizione tramite bandi dei Ministeri.

Penso che la Provincia giocherà un ruolo cruciale in tal senso e ciò andrà soprattutto a favore dei piccoli comuni, che non si troveranno soli davanti a questa fondamentale sfida.

Quanto al resto, gli obiettivi restano i medesimi dello scorso mandato: potenziare, mediante nuove opere ed interventi di manutenzione straordinaria, l’edilizia scolastica della nostra Provincia e migliorare le condizioni della rete viaria di competenza provinciale, e ciò mediante la programmazione e la ricerca di quanti più finanziamenti sarà possibile ottenere". 

Quanto a Mondovì sono diverse le iniziative intraprese, penso ad esempio alla nuova palestra di Piazza, i cui lavori sono iniziati e procedono a ritmo serrato, quali sono gli interventi su cui vi concentrerete a partire dal 2022, ormai alle porte? 

"Il 2022 rappresenterà un anno fondamentale per diversi importanti interventi che la Provincia realizzerà a Mondovì: oltre al completamento della nuova palestra scolastica di Piazza, intervento da oltre 2.5 milioni di euro, contiamo di portare a compimento l’iter progettuale relativo alla realizzazione di una nuova scuola superiore destinata ai Licei, per un investimento totale di 7.5 milioni di euro.

Inoltre, stiamo lavorando altresì per il recupero integrale della manica delle cosiddette “venti aule” dell’Istituto Alberghiero "Giolitti", e confido che anche in tal senso ci saranno presto novità importanti.

Infine, quanto alla viabilità, a giorni verrà approvato il progetto definitivo della rotatoria che sorgerà in via Otteria, al bivio verso Briaglia, opera importante ed attesa da tempo dai residenti della zona al fine di mettere in sicurezza un incrocio che è stato teatro di molti incidenti in passato: nel nuovo anno, salvo imprevisti, arriveremo a vedere l’opera realizzata." 

Tra le opere più sentite dai monregalesi c’è senza dubbio il Pala Manera. Negli scorsi giorni il Comune ha deliberato un contributo di circa 80 mila euro a sostegno di un progetto della Provincia per l’ampliamento delle tribune. Quali sono i progetti futuri per il palazzetto? 

"Rispetto al Pala Manera, l’intenzione è quella di investire per un suo rinnovamento: abbiamo un progetto definitivo da circa 700 mila euro che prevede la riqualificazione energetica completa dell’edificio, che intendiamo candidare alle linee di finanziamento che il PNRR metterà a disposizione.

Quanto all’ampliamento dei posti a sedere, in accordo con il Comune, al quale va il nostro ringraziamento per aver a tal fine stanziato importanti risorse, abbiamo già incaricato uno studio di progettisti con il compito di individuare la soluzione tecnica che ci consenta di aumentarne la capienza, anche mediante tribune retrattili: nelle prossime settimane avremo più informazioni a riguardo e potremo decidere insieme come intervenire".

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium