/ Sport

In Breve

Sport | 11 gennaio 2022, 09:35

Calcio regionale: Covid, le linee guida in vigore da lunedì 10 gennaio

La LND Piemonte e Valle d'Aosta ha riepilogato, attraverso un comunicato ufficiale, le principali misure

Calcio regionale: Covid, le linee guida in vigore da lunedì 10 gennaio

La LND Piemonte e Valle d'Aosta ha riepilogato, attraverso un comunicato ufficiale, le principali misure in vigore dalla giornata di lunedì 10 gennaio 2022, secondo il Decreto legge n.229 del 30 dicembre 2021 “Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria (GU n.309 del 30-12-2021).

Le nuove disposizioni governative in vigore fino al termine dello stato di emergenza, attualmente fissato al 31 marzo 2022, prevedono:

- Per gli sport di squadra il necessario possesso di Green Pass rafforzato (vaccino o guarigione da Covid) per tutti gli atleti al di sopra dei 12 anni di età

- Nessun particolare obbligo per tutti gli atleti partecipanti a sport di squadra rientranti nella categoria non-agonistica, sotto i 12 anni di età, per quanto riguarda il Green Pass, che saranno comunque tenuti ad osservare le regole anti-contagio

- La capienza degli impianti sportivi, ai quali gli spettatori devono accedere muniti di dispositivo di protezione FFP2, al 50% per impianti all’aperto e al 35% per gli impianti al chiuso

- Accesso agli impianti sportivi da parte di allenatori, dirigenti, massaggiatori solo con green-pass rafforzato e indossando mascherina FFP2 sia per l’attività agonistica che di base

Pubblicato, inoltre, il protocollo della Federazione Medici Sportivi Italiani per il “return to play”, rientro in campo dopo aver contratto l’infezione da Covid 19, contenente le linee guida da osservare per una corretta ripresa degli allenamenti:

LINK: protocollo_rtp_ago_rev.20220107-def

 

Il protocollo è stato aggiornato in base alle più recenti evidenze medico-scientifiche in relazione all’infezione da SARS-CoV-2, che dimostrano come le complicanze cardiache (in particolare, la mio-pericardite) siano rare nei giovani atleti e si risolvano in genere favorevolmente in tempi relativamente brevi, anche in considerazione del fatto che gli atleti sono soggetti sani, essendo stati sottoposti periodicamente a screening per idoneità agonistica ai sensi della legislazione italiana. Il documento, in linea con le più recenti decisioni assunte dal Governo contro la diffusione dei contagi da Covid-19, tiene conto del mutato contesto sanitario nazionale e dell’avanzamento della campagna vaccinale.

 

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium