ELEZIONI COMUNE DI SAVIGLIANO
ELEZIONI COMUNE DI RACCONIGI
 / Attualità

Attualità | 14 gennaio 2022, 07:45

Se il caro energia frena la ripresa, Tosa Group: "Con questi valori a rischio investimenti e crescita"

Serena Tosa, alla guida dell'azienda di Santo Stefano Belbo, leader nella costruzione di macchinari per fine linee di produzione, parla di un 2022 nel quale l'aumento dei costi potrebbe rappresentare un importante ostacolo alla ripresa

Lo stabilimento di produzione

Lo stabilimento di produzione

Un’importante fetta del fatturato dirottata a coprire l’extra costo di luce e gas, minori risorse da destinare agli investimenti in tecnologia e personale. Questa la prospettiva che, anche nella Granda, attende le attività industriali di fronte all’aumento spropositato del costo di energia e materie prime.
A confermare i forti timori per una congiuntura che rischia di minare pesantemente i segnali di ripresa visti nel 2021 è Serena Tosa, che col fratello Fabio è amministratore delegato della Tosa Group di Santo Stefano Belbo, azienda leader a livello internazionale nella costruzione di macchinari per fine linee di produzione.
Una realtà lavorativa sana, composta da dipendenti con un’età media di 35 anni, capace di assumere l’ultimo anno ben 30 nuove risorse, di acquistare cinque nuovi macchinari per l’industria 4.0 e di attivare un terzo magazzino automatizzato. Indicatori sufficienti a descrivere una realtà che rappresenta una significativa eccellenza nel panorama delle imprese della Granda, ma non a fugare i timori legati al difficile contesto creato dalla folle ascesa dei costi energetici.

La Tosa Group come sta affrontando il “caro bollette” e questo quanto incide sulla produzione?
«Proprio in questi giorni abbiamo fatto in Confindustria Cuneo una riunione sul rincaro dell’energia elettrica. Se fino a dicembre la situazione poteva rientrare nella normalità, ora, se le cose non cambieranno, ci aspettano un mese di gennaio con il costo triplicato e un febbraio con valori addirittura quintuplicati. Se lo Stato non interverrà al più presto con aiuti significativi, ci saranno forti difficoltà per le aziende. Per quanto riguarda il nostro caso devo dire il costo dell’energia elettrica non è tra i maggiori nella casella uscite. Ma, abbinato all’aumento del prezzo delle materie prime che, tra l’altro, sono di più difficile reperimento, può diventare una spesa frenante».

Quali possono essere le conseguenze in azienda?
«Se il costo dell’energia elettrica diventerà una spesa significativa, potranno esserci dei rallentamenti in termini di investimenti dell’utile, perché il margine di guadagno si assottiglierebbe e non ci permetterebbe di aumentare la tecnologia come vorremmo. Oltre a questo, altre conseguenze possono interessare la crescita del personale, che è già difficile trovare normalmente».

I vostri progetti per il 2022?
«Energia elettrica, materie prime, ricerca del personale, il tutto condito dal Covid-19. Le sfide che ci attendono sono tante e cercheremo di continuare sulla strada che ci ha portati a essere un marchio apprezzato per la qualità e la professionalità. A livello di commesse siamo molto contenti, ma dobbiamo fare attenzione a reperire nei tempi giusti le materie prime, con un occhio al “caro bollette” e alla forza lavoro. In un mercato come il nostro gli aumenti dei costi fissi non possono essere rigirati sul prezzo dei prodotti, perché si rischia di andare “fuori mercato”. La situazione in generale deve cambiare, altrimenti ci saranno meno possibilità per migliorare la tecnologia e ampliarsi ulteriormente. Ad esempio noi vorremmo aprire una filiale commerciale in Germania, dopo quelle già attive a Barcellona e Lione, installare pannelli fotovoltaici per essere più autonomi e continuare a investire in tecnologia. Per poterlo fare servono margini che questi rincari potrebbero assorbire in buona parte».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium