ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Attualità

Attualità | 15 gennaio 2022, 09:04

Bra, luminarie spente e l’incanto del Natale va in archivio

Giù il sipario sulle festività, via addobbi e presepi, ma resta tanto calore nel cuore

Luminarie spente in corso Garibaldi, a Bra

Luminarie spente in corso Garibaldi, a Bra

Bra ha spento le luci di Natale. A illuminare le vie restano solo i lampioni ora, niente più luminarie, né addobbi scintillanti a contornare l’ingresso dei negozi.

Cala il sipario sulle feste. Proprio come alla fine di una pièce teatrale. E dietro al telo rosso, cambia musica e scenografia. Il presepe, che ha visto i Re Magi rendere doni a Gesù Bambino, ha terminato il suo tempo. Sui mobili di casa, dove prima aveva preso forma la Natività, ritornano le foto di famiglia.

E così, il magico e amato albero di Natale, che ha osservato discreto il gioioso scambio di doni, che ha partecipato silenzioso alla nostra euforia e ha brindato con noi, che ha illuminato le fredde sere di dicembre si spegne. Si spoglia di tutte le ghirlande con un’inevitabile nota di malinconia in sottofondo.

Laddove nelle scorse settimane regnava il rosso ad avvolgere ogni cosa, come in un magico sogno ad occhi aperti, ora sono tornati i colori del quotidiano vivere. Sarebbe bello se ci fosse “tre volte Natale”, come cantava Lucio Dalla, ma se così fosse, la sensazione speciale e incantevole degli ultimi giorni dell’anno andrebbe inevitabilmente scemando.

Eccoci allora ripartiti con il lavoro, la scuola, la palestra, la routine che nelle vacanze era stata messa in stand-by, dandoci il tempo per l’amore, verso gli altri e verso di sé. Sta ora a noi scegliere se lasciare che si spenga assieme ai led o se tenerlo acceso.

Perché, anche se le luminarie sono spente, la loro silhouette contro il cielo, come una sorta di countdown, ci dice a chiare lettere “Arrivederci al prossimo Natale”. Perciò godetevi questo nuovo anno e… ricordatevi di fare i buoni! 

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium