/ Economia

Economia | 20 gennaio 2022, 07:00

L'importanza dell'igiene delle mani in tempo di Covid

Il gel disinfettante mani è utile nei casi in cui non è possibile lavarsi le mani. Ecco quando usarlo e come funziona.

L'importanza dell'igiene delle mani in tempo di Covid

Lavare le mani in modo efficace è fondamentale per ridurre il rischio di contagio, specie quando si è entrati in contatto con superfici sporche, potenzialmente contaminate. Non sempre però è possibile pulirsi con acqua e sapone. Le evidenze mediche dimostrano che il 30% delle infezioni può essere evitato semplicemente lavando le mani. Come fare? La soluzione per avere mani perfettamente igienizzate sempre è rappresentata dal gel igienizzante mani.

Come funziona e quando deve essere usato?

Quando usare i gel disinfettanti?

La pandemia da Covid ha imposto nuove abitudini igieniche, tra cui la necessità di pulire le mani più spesso. In particolare, la permanenza nei luoghi pubblici determina il contatto con oggetti e superfici che possono essere infette. L’uso del gel igienizzante mani a base di soluzione alcolica riduce il rischio di infettarsi. Bisogna usare il disinfettante mani in tutti i contesti in cui si è entrati in contatto con qualcosa di sporco, oppure prima di svolgere azioni delicate.

Ecco alcuni esempi di situazioni in cui è necessario igienizzare le mani:

  • Prima di mangiare o assumere farmaci;

  • Prima e dopo aver toccato un ammalato o una ferita;

  • Prima e dopo l’uso del bagno;

  • Dopo avere maneggiato denaro;

  • Prima e dopo avere toccato alimenti crudi;

  • Prima di lavarsi i denti o di usare le lenti a contatto;

  • Dopo essere stati in un negozio, su un autobus e in ogni tipo di luogo pubblico.

 

Come funziona il gel mani?

In assenza di acqua e sapone, l’uso di gel igienizzante mani garantisce una pulizia accurata e l’eliminazione dei germi patogeni. Gli hand sanitizer sono presidi a base alcolica con funzione germicida. Come si usano? Basta applicarne una piccola quantità su dorso, palmo, spazi tra le dita e unghie e strofinare sulle mani perfettamente asciutte per 30 o 50 secondi e poi lasciare asciugare. È necessario rimuovere anelli e bracciali per rendere più semplice la manovra.

Il gel disinfettante mani presenta alcol etilico (anche chiamato etanolo) e 2-propanolo. Si tratta di due sostanze alcoliche, capaci di dissolvere il cosiddetto envelope (o membrana lipidica) di agenti patogeni virali, come il coronavirus. La composizione del gel prevede anche la presenza di sorbitolo, glicerolo e altre sostanze capaci di prevenire la secchezza della pelle, che potrebbe manifestarsi in seguito al contatto con la soluzione alcolica ad alta concentrazione. I disinfettanti per le mani possono essere presenti in diverse formulazioni:

  • gel che si asciugano rapidamente;

  • spray in forma di aerosol che forma un guanto di protezione sulle mani:

  • salviette, vendute in pratiche confezioni da borsetta.

Un esempio di gel mani è Amuchina gel X germ disinfettante mani, con funzione antisettica, che disinfetta in profondità, lasciando la pelle perfettamente igienizzata in pochi secondi. La sua azione riesce ad eliminare virus, batteri e funghi. Basta versarne una piccola quantità sulle mani e strofinare bene per circa 30-60 secondi. Risulta l’alleato prezioso in tutte quelle situazioni in cui non si può usufruire di acqua e sapone e si desidera pulire a fondo le mani.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium