ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Politica

Politica | 21 gennaio 2022, 16:50

Ad Alba l’ultimo saluto all'ex assessore Romano Marengo. Guidò la sezione Alpini di Cuneo

Nei primi anni Duemila fu anche al timone di Apro. Il ricordo dell’ex sindaco Beppe Rossetto: "Una vita spesa per la nostra città"

Romano Marengo, aveva 83 anni

Romano Marengo, aveva 83 anni

Una vita spesa in gran parte per la città di Alba. È mancato a 83 anni Romano Marengo, che tra gli anni Novanta e Duemila fu attivo in Comune, prima come consigliere comunale e poi come assessore durante il primo mandato da sindaco di Giuseppe Rossetto. Fu anche presidente di Apro (2004-2007) e guidò la sezione Ana degli Alpini di Cuneo. Lascia la moglie Marisa, le figlie Veronica e Sonia, i nipoti Lavinia, Ginevra e Ruben. I funerali si terranno domani, sabato 22 gennaio, alle ore 14.30 nel duomo di Alba.

Il ricordo di Giuseppe Rossetto è ricco di umanità verso il suo ex assessore: «Mi è dispiaciuto molto venire a conoscenza della scomparsa di Romano che, a causa dei suoi problemi di salute, non vedevo da alcuni anni, e di cui avevo notizie dalla moglie Marisa e dalla figlia Veronica, sposata con Alessandro Paganelli.

Ricordo Romano come una persona buona, disponibile, coerente. Al di là delle sue scelte politiche è sempre stato un mio  punto di riferimento durante la mia guida alla città di Alba. Ha sempre vissuto la sua attività pubblica con uno spirito di servizio assoluto. Ad esempio, quando nel 2004 all’Apro c’era bisogno di una figura per bene, competente e brava a coordinare, lui non si tirò indietro, e fino al 2007 fece molto bene. Dal punto di vista umano è stato molto importante per me e per la nostra amministrazione.

In sintesi ho sempre apprezzato la sua coerenza e la sua umanità che ha sempre dimostrato, non solo nel campo politico ma anche in quello di presidente dell’Ana di Cuneo. I ricordi più belli infatti sono legati alle adunate nazionali Alpini che abbiamo fatto: Bassano del Grappa, Asiago, Catania per citarne alcune. Io sono stato un carabiniere ausiliario ma l’ambiente degli alpini mi è sempre piaciuto, e lui mi ha insegnato ad apprezzarne i valori. Romano anche nell’Ana provinciale era un punto di riferimento importante.

Ora, come fanno gli alpini, è in “avanscoperta” verso nuovi territori dove ci rincontreremo un giorno, e non lo dimenticherò mai. Ancora condoglianze alla famiglia».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium