/ Sanità

Sanità | 22 gennaio 2022, 10:24

Tutto chiuso in tre valigie: nel Saviglianese parte la Radiologia a domicilio

Per ora nelle strutture per anziani, grazie al dono dell'associazione “Amici dell’ospedale di Savigliano” all’Asl CN1

Tutto chiuso in tre valigie: nel Saviglianese parte la Radiologia a domicilio

 

Tutto chiuso in 3 valigie.

E’ la nuova apparecchiatura (del valore di 70 mila euro) per il servizio di Radiologia a domicilio donata dall’associazione “Amici dell’ospedale di Savigliano” all’Asl CN1. A prenderla in consegna, venerdi 21 gennaio, c’era il direttore generale Giuseppe Guerra, accompagnato dal direttore sanitario di Azienda Mirco Grillo e da quello di Presidio Giovanni Siciliano.

“Con questo nuovo servizio - ha detto il manager dell’Asl - offriamo una risposta importante e di altissima qualità al territorio, nei confronti di pazienti fragili con difficoltà di mobilità. Un notevole miglioramento per la qualità di vita di molti soggetto che potranno evitare trasferimenti in ospedale. Per questo, anche a nome dei miei collaboratori, ringrazio gli Amici e la Fondazione della Cassa di Risparmio di Savigliano che ha contribuito, insieme ad altri donatori a rendere possibile l’acquisizione dell’apparecchiatura.”

Inizialmente l’attività sarà limitata alle case di riposo dell’area Saviglianese e al comune di Genola, come ha ricordato il direttore del Distretto di Fossano-Savigliano Eraldo Airale.

Alla conferenza ha partecipato Alberto Talenti, direttore della Radiologia di Mondovì e, temporaneamente, in attesa che arrivi il sostituto con concorso, anche di Savigliano, ma si limita ai saluti istituzionali e passa la parola all’ex Primario (oggi in pensione, ma Emerito) Alessandro Leone che seguì il progetto sin dai primordi. “Questo progetto – spiega Leone si è ispirato ad un’esperienza compiuta in Mozambico in un momento molto difficile e mutuata da noi per i pazienti più gravi: anziani, neurologici, disabili”. La qualità delle immagini digitali prodotte, che possono essere inviate immediatamente via mail all’ospedale, è ottima, come spiegano la capo tecnico Tiziana Bozzone e il coordinatore per l’Area Nord Mattia Gavatorta, presenti con altri colleghi del comparto.

Francesco Villois, presidente dell’associazione Amici dell’Ospedale: “Raccogliamo i fondi attraverso donazioni varie, con 1300 persone che donano il 5 per mille, finanziamo progetti e servizi per tutta l’area, al di là della cinta daziaria del nostro comune e collaboriamo con altre realtà associative (ad esempio Cuore in Mente, che venerdi era rappresentata dal presidente Baldassarre Doronzo, anche lui neo Primario Emerito)".

In conclusione è intervenuto il sindaco di Savigliano, Giulio Ambroggio per un saluto.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium