ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 25 gennaio 2022, 16:25

Bimbo morto di Covid al Regina Margherita: decesso causato da una necrosi del tessuto muscolare [VIDEO]

La dottoressa Franca Fagioli, direttrice del Dipartimento di Patologia e Cura del Bambino dell'ospedale torinese: “Con la quarta ondata aumentati i contagi in età pediatrica e di conseguenza anche le forme gravi della malattia”

Bimbo morto di Covid al Regina Margherita: decesso causato da una necrosi del tessuto muscolare [VIDEO]

C’è poca voglia di parlare al reparto di terapia intensiva dell'ospedale "Regina Margherita" di Torino. La notizia della morte per Covid del piccolo Lorenzo Gazzano, 10 anni appena, non affetto da patologie, ha spiazzato tutti, medici compresi.

Fatale una necrosi massiva del tessuto muscolare

Per il piccolo – riferiscono i sanitari del nosocomio pediatrico – è stata fatale una necrosi massiva del tessuto muscolare, tra i danni che può provocare il virus, che stavolta ha risparmiato i polmoni. Quando il bimbo è arrivato a Torino da Mondovì le sue condizioni di salute erano già compromesse, la malattia è stata fulminante e a nulla sono valse le cure dei medici.

Fagioli: "Campanello d'allarme che non va sottovalutato"

Il bambino non soffriva di patologie e non era vaccinato – spiega la dottoressa Franca Fagioli, direttrice del Dipartimento di Patologia e Cura del Bambino del Regina Margherita -. A seguito di febbre, nausea, vomito e dolori muscolari è stato ricoverato all’ospedale di Mondovì, dove si sono subito accorti della gravità del quadro clinico tanto da trasferirlo a Torino, dove sono state messe in atto le terapie per contrastare la rabdomiolisi”.

"Aumentate le possibilità di ammalarsi per i più piccoli"

La morte di un bambino, per giunta sano, è un campanello d’allarme che non va ignorato. “In questa quarta ondata – spiega ancora la dottoressa Fagioli - il paradigma è cambiato, per i più piccoli sono aumentate le possibilità di ammalarsi e quindi di avere conseguenze gravi”.

 

 

Conio: "Aggressione molto violenta"

Alessandra Conio, responsabile della Terapia Intensiva Pediatrica del Regina Margherita, ha seguito da vicino il piccolo: “L’aggressione dei tessuti è stata molto violenta e, nonostante cure prestate il più velocemente possibile, il bimbo non ce l’ha fatta. Questo è un caso raro in cui il Covid non attacca i polmoni, ma è ugualmente fatale”.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium