/ Attualità

Attualità | 25 gennaio 2022, 09:39

Una veglia di preghiera e l’ultimo saluto in cimitero per il 20enne Matteo Cane

Fissate le esequie del giovane di Magliano Alfieri morto in un incidente stradale mentre rientrava da una serata di lavoro nel Milanese. La famiglia: "Non fiori, ma idee e sostegni per trasformare in qualcosa di bello la luce che Matteo ha portato"

Matteo Cane, 20 anni

Matteo Cane, 20 anni

E’ stata fissata nella serata di ieri la cerimonia con la quale la famiglia darà l’estremo saluto a Matteo Cane, il ventenne maglianese vittima del tragico incidente stradale verificatosi nella notte fra giovedì e venerdì scorsi, quando il furgone sul quale il giovane viaggiava seduto sul posto del passeggero, al rientro dopo una serata di lavoro nel Milanese come tecnico specializzato nel montaggio di impianti audio e video, è andato violentemente a sbattere contro un mezzo spargisale mentre percorreva l’autostrada Torino-Piacenza.

Sempre ieri, effettuati gli accertamenti autoptici disposti dall’autorità giudiziaria, la magistratura ha disposto il nulla osta alle esequie, che si terranno con una cerimonia in programma alle ore 15 di domani, mercoledì 26 gennaio, direttamente presso il cimitero nuovo di Magliano Alfieri, precedute da un rosario di preghiera che è stato fissato per questa sera, martedì, alle ore 20,45 presso il salone polifunzionale di via IV Novembre, frazione Sant’Antonio a Magliano Alfieri.   

Matteo era il più piccolo di quattro fratelli: lascia il padre Mauro, titolare di una nota impresa immobiliare che opera prevalentemente nel Torinese, la mamma Maria, il fratello Manuel e le sorelle Marinella e Michela.

Sull’incidente, verificatosi all’altezza di Solero, nel tratto dell’A21 compreso tra  le uscite di Felizzano e Asti Est, la Procura astigiana ha aperto un fascicolo. Un atto dovuto, volto ad accertare eventuali responsabilità nella morte di un giovane la cui scomparsa ha lasciato sgomenta non soltanto la comunità del centro roerino, ma le diverse realtà dell’associazionismo nelle quali il giovane era da anni impegnato, a partire dal Gruppo Scout Alba Roero 1.

"Raccogliamo con gratitudine, invece dei fiori, idee e sostegni per trasformare in qualcosa di bello la luce che Matteo ha portato", è la richiesta della famiglia, che commossa ringrazia "chi ha accompagnato e accompagnerà Matteo e tutti noi in ogni momento".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium