/ Eventi

Eventi | 27 gennaio 2022, 17:06

Al teatro Politeama arriva “Riccardo 3. L’avversario”, liberamente ispirato a Shakespeare

Lo spettacolo di Francesco Niccolini sostituisce “Giacomino a mammà”

Al teatro Politeama arriva “Riccardo 3. L’avversario”, liberamente ispirato a Shakespeare

Nonostante le difficoltà dovute al periodo la nuova stagione teatrale del Politeama Boglione di Bra si conferma un grande successo, con molti degli spettacoli in cartellone già esauriti. Segno questo del valore delle proposte artistiche e nello stesso tempo dell’amore dei braidesi per il teatro.

Intanto il calendario degli appuntamenti fa registrare una modifica: lo spettacolo “Giacomino e mammà” per la regia di Enrico Ianniello, originariamente previsto per il 7 febbraio, viene sostituito da “Riccardo 3. L’avversario” di Francesco Niccolini, che verrà portato in scena nel teatro di piazza Carlo Alberto giovedì 10 febbraio 2022.

Liberamente ispirato al “Riccardo III” di William Shakespeare e alla figura del pluriomicida Jean-Claude Romand raccontato nel romanzo “L’avversario” di Emmanuel Carrère, lo spettacolo di Niccolini, con la regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi, è un adattamento in chiave moderna dell’ultima di quattro opere teatrali scritte da Shakespeare sulla storia inglese, capace di far emergere i lati più oscuri di un uomo in continua lotta tra desideri reconditi, impulsi oscuri e i suoi incubi peggiori.

L’ambientazione non è quella di una sala da palazzo reale quattrocentesca, ma sul palcoscenico tutto ricorda la stanza di un ospedale. Forse ci troviamo all’interno di un ospedale psichiatrico o un manicomio criminale e forse stiamo per assistere a una terapia sperimentale che porterà un paziente ad affrontare gli orrori di cui si è macchiato. O forse, siamo proprio dentro la sua mente, abitata da incubi e fantasmi.

“Quando, con Enzo Vetrano e Stefano Randisi, abbiamo cominciato a ragionare sul nostro Riccardo”, spiega Francesco Niccolini, “è stata fortissima l’esigenza di sottrarlo al medioevo inglese e fargli abitare il presente, perché non fosse l’ennesima variazione sul tema ma qualcosa di meno rassicurante. Come nell’originale shakespeariano il male si ammanta del fascino più irresistibile, qui il gioco è rendere quel male invisibile, scambiabile per il bene e viceversa: nell’epoca delle false identità e dei travestimenti il crimine – anche il più efferato – non è mai facile da riconoscere né da confessare”.

Lo spettacolo inizia alle 21. Sul palco Enzo Vetrano, Stefano Randisi e Giovanni Moschella. Accesso in sala con green pass rafforzato e mascherina Ffp2. Biglietti ancora disponibili. Chi ha acquisito i biglietti per “Giacomino e mammà” potrà assistere al nuovo spettacolo del 10 febbraio.

Fa segnare invece il tutto esaurito il successivo appuntamento del cartellone teatrale braidese, lo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate”. Si tratta della commedia per la regia di Jurij Ferrini che rielabora un altro capolavoro assoluto Shakespeare e che verrà rappresentato martedì 15 febbraio alle 21.

Eventuali cambiamenti nella programmazione degli spettacoli o sulle regole per entrare a teatro dovuti all’evoluzione della situazione epidemiologica saranno tempestivamente indicati sul sito www.turismoinbra.it. Informazioni presso l’Ufficio cultura turismo e manifestazioni del Comune di Bra, in piazza Caduti per la Libertà 20, o chiamando lo 0172-430185.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium