/ Attualità

Attualità | 02 febbraio 2022, 15:00

Progetto da 1,5 milioni per portare l’arte contemporanea sulle colline di Langhe, Monferrato e Roero

Land art al centro dell’iniziativa che insieme all'Atl coinvolgerà la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e l'accademia francese di Nizza "Villa Arson". In provincia di Cuneo le prime due opere site specific

La vista sulle Langhe innevate dal Parco d'Arte della Fondazione Sandretto Re Rebaudendo di Guarene

La vista sulle Langhe innevate dal Parco d'Arte della Fondazione Sandretto Re Rebaudendo di Guarene

L’arte contemporanea sarà protagonista di uno dei sei progetti con un capofila piemontese approvati nell'ambito del progetto Alcotra: con “Prospettive”, la valorizzazione del territorio alpino tra la Francia e l'Italia passerà attraverso opere di land art.

“Il principio alla base del progetto è sempre quello di utilizzare i fondi comunitari per realizzare qualcosa di innovativo che non rientri nelle attività ordinarie, per rendere le colline di Langhe, Monferrato e Roero sempre più attrattive”, afferma Mauro Carbone, direttore dell’ATL Langhe Monferrato Roero.

Capofila del progetto, per la realizzazione del quale occorrono 1 milione e 495 mila euro (di cui un milione e 270 mila finanziati tramite FESR, il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale) è l'Ente Turismo Alba Langhe Roero, insieme ad altri due partner.

“Entro la prossima settimana fisseremo un appuntamento con la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Villa Arson, fondazione francese con sede a Nizza, paragonabile a una nostra Accademia di Arte Contemporanea – continua Carbone –. D’intesa con la Regione Piemonte, individueremo i primi due interventi da realizzare, inserendo elementi di arte contemporanea nel paesaggio, in due siti nella provincia di Cuneo, per poi estendere le successive installazioni al Monferrato, allargando a tutta l’area dei Paesaggi Vitivinicoli tutelati dall’Unesco. Si tratterà di opere nuove, site specific, cioè pensate, progettate e costruite appositamente per un determinato luogo”.

Stretti i tempi per la realizzazione del progetto, che entro i primi mesi del 2023 dovrà essere portato a compimento.

Pietro Ramunno

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium