/ Monregalese

Monregalese | 04 febbraio 2022, 16:41

Il giovane cebano Federico Leone studierà un anno in America con la borsa di studio Intercultura Onlus

Grazie al Banco Azzoaglio lo studente dell’Istituto “Baruffi” avrà la possibilità di frequentare un anno scolastico in una high-school statunitense

Il giovane cebano Federico Leone studierà un anno in America con la borsa di studio Intercultura Onlus

Nella mattinata di martedì 1° febbraio, durante un’ora di lezione al Liceo Scientifico “Baruffi” di Ceva, Erica Azzoaglio ha ufficialmente comunicato allo studente cebano Federico Leone di essere il vincitore della 17a Borsa di studio Intercultura Onlus, sostenuta dal Banco Azzoaglio di Ceva.

Il giovane studente, che ha deciso di iscriversi al programma di Intercultura per mettersi alla prova, conoscere nuove persone, altri modi di vivere, oltre che migliorare il suo inglese, partirà nei prossimi mesi per gli Stati Uniti d’America. Nella terra a stelle e strisce lo attendono una “high school” in cui frequenterà l’anno scolastico 2022/2023 e una famiglia che lo ospiterà e accompagnerà in questa meravigliosa e indimenticabile esperienza.

“Anche quest’anno la consegna della borsa di studio è stata emozionante – dichiara Erica Azzoaglio, presidente dell’omonimo Banco -. È molto bello essere parte attiva della crescita dei ragazzi del nostro territorio. Augurando un grande in bocca al lupo a Federico Leone volgo un affezionato pensiero a Raffaele Sasso, scrittore e giornalista che ha accompagnato per più di 10 anni i nostri studenti nel percorso di Intercultura scrivendo un libro sulle esperienze dei primi 10 vincitori della nostra borsa di studio. E’ nostro desiderio, in memoria sua, realizzare una nuova edizione del libro con le avventure dei ragazzi che sono partiti negli anni successivi. È motivo di orgoglio pensare che con Federico, saranno 17 i ragazzi che hanno potuto vivere un’esperienza di vita così importante”.

Federico, che vive a Ceva insieme al padre, alla madre e alla sorella minore, è il diciassettesimo studente ad avere la possibilità di vivere questa straordinaria esperienza, coordinata da Intercultura Onlus, che consente di imparare una nuova lingua, ma soprattutto di mettersi in gioco e di trarne uno straordinario arricchimento personale. Federico si descrive come un ragazzo socievole, anche se a volte può apparire timido con le persone che non conosce. Gli piacerebbe frequentare l’università, anche se ancora non sa quale facoltà sceglierà. Le sue principali attività extra scolastiche sono lo sci, la batteria, la mountain bike e il motociclismo turistico.

Da circa un secolo Intercultura promuove scambi culturali tra studenti in decine di Paesi di tutto il mondo ed ogni anno sono migliaia i ragazzi che, attentamente selezionati, trascorrono un anno a studiare nelle scuole e a vivere in famiglie all’estero. Nonostante il perdurare dell’emergenza sanitaria, l’interesse per i programmi di mobilità studentesca non è diminuito. La speranza e la fiducia dei giovani verso il futuro non va delusa. Tuttavia, la pandemia da Covid-19 è tuttora in corso e dunque la fattibilità del programma e l’effettiva partenza nelle date stabilite dipenderà dalla situazione sanitaria del momento. Le procedure di ingresso negli Stati Uniti saranno oggetto di accurata valutazione da parte di Intercultura che, sin dall’inizio della pandemia, ha attivato un servizio di monitoraggio costante. Banco Azzoaglio e Intercultura, infatti, incentrano da sempre i propri programmi sulla sicurezza di chi vi prende parte.

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium