/ Politica

Politica | 07 febbraio 2022, 18:01

Elezioni comunali di Cuneo, Silvia Cina si aggiunge alla corsa: è il sesto candidato sindaco

A comunicarlo il gruppo consigliare del MoVimento 5 Stelle: "Riteniamo sia giunto il momento di una fase nuova, il momento del confronto sui temi e sulle aspettative di una città che punta ad essere un concreto punto di riferimento"

Silvia Maria Cina

Silvia Maria Cina

Sarà Silvia Cina la candidata alle prossime elezioni amministrative di Cuneo per il MoVimento 5 Stelle.

A comunicarlo lo stesso gruppo consigliare con una nota ufficiale: "Da tempo lavoriamo a un programma e il dialogo con le altre forze politiche in città resterà aperto. Abbiamo iniziato in questi giorni una serie di appuntamenti sia formativi che informativi confrontandoci sulle sfide amministrative del nostro capoluogo".

Silvia Cina - che si unisce quindi a quella che si configura adesso come una 'corsa a sei' per la fascia di primo cittadino - è attualmente consigliera comunale della città capoluogo per il MoVimento assieme a Manuele Isoardi, precedente candidato sindaco alle elezioni del 2017.

Per le prossime elezioni amministrative è la terza donna candidata, assiemea Luciana Toselli e a Patrizia Manassero.

"In questi 10 anni riteniamo di aver fatto una sana opposizione, mai scontata o banale e sempre nel merito di problematiche che interessano i cittadini cuneesi - si legge ancora nella nota - . Abbiamo presentato finora ben 154 tra interrogazioni e ordini del giorno, con proposte che vanno dalla difesa dei diritti di tutti (persone, animali e ambiente), alla sicurezza degli edifici scolastici a quella delle infrastrutture, da proposte innovative per attuare la transizione ecologica ai trasporti. Riteniamo sia giunto il momento di una fase nuova, il momento del confronto sui temi e sulle aspettative di una città che punta ad essere un concreto punto di riferimento".

Secondo il MoVimento in questi ultimi anni di amministrazione Borgna "sono mancate una visione e una progettualità adatte ai tempi che stiamo vivendo". E si chiarisce: "Intensificheremo il dialogo con tutte le forze in campo ma laddove non vedremo una reale intenzione di costruire un percorso condiviso non avremo paura di continuare a correre da soli".

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium