/ Attualità

Attualità | 10 febbraio 2022, 16:04

Ospedali pronti a riprendere tutte le attività, Guerra (ASL CN1): "Sulle liste di attesa ci muoveremo per priorità"

La settimana prossima in Regione sono in programma delle riunioni per riprogrammare la normalizzazione delle prestazioni mediche e chirurgiche

Ospedali pronti a riprendere tutte le attività, Guerra (ASL CN1): "Sulle liste di attesa ci muoveremo per priorità"

Il Covid rallenta e dalla Sanità regionale arrivano le indicazioni alle Asl di riprendere le attività ordinarie mediche, chirurgiche e ambulatoriali, sospese dalla fine dello scorso anno, con la crescita esponenziale dei contagi e delle ospedalizzazioni. 

Ora che i contagi sono in netto calo, anche se restano numerosi i ricoveri - 90 negli ospedali dell'Asl CN1 - è necessario tornare a dare risposte anche alle altre patolgie e a riprendere le visite anche per quelle prestazioni non urgenti ma programmabili.

Bisogna riaprire le agende per le prenotazioni, praticamente chiuse o sospese quasi per tutte le prestazioni. Quando non lo sono, i tempi di attesa possono arrivare a 349 giorni, come nel caso di DOPPLERGRAFIA DEGLI ARTI SUPERIORI O INFERIORI O DISTRETTUALE, ARTERIOSA O VENOSA. 

Per una visita generale cardiologica i tempi di attesa sono di 130 giorni. E parliamo di prestazioni mai sospese. Se si va a quelle che non si sono più fatte causa Covid, i tempi saranno lunghissimi. E si deve trovare il modo di ridurle. 

"Con le forze che abbiamo - dice senza mezzi termini il dottor Giuseppe Guerra, direttore generale dell'Asl CN1. La settimana prossima saremo in Regione per ripartire, ci vorrà qualche giorno per reimpostare tutto. Devo chiudere dei servizi esterni, reperire personale. Senza dimenticare che abbiamo ancora numerosi pazienti Covid ricoverati. Cominceremo a riassettarci, sempre che non ci impongano la quarta dose. Per le liste di attesa, ci muoveremo per priorità". 

Dovranno ripartire: l'attività di ricovero procrastinabile (ricoveri elettivi non oncologici con classe di priorità B e C, ricoveri elettivi con classe di priorità D); l'attività ambulatoriale e clinico-strumentale procrastinabile (prestazioni in classe P e D); la libera professione intramuraria.

 

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium