/ Sport

Sport | 20 febbraio 2022, 19:14

Volley A1F. Il grande cuore di Cuneo non basta a battere Conegliano: Gatte piegate 3-1, ma a testa alta

Come già nella gara d'andata, Signorile e compagne hanno messo in seria difficoltà un'Imoco che ha sudato le proverbiali sette camicie per vincere

Un attacco dell'opposto francese, Lucille Gicquel, nel match del Palaverde contro l'Imoco (Foto di Danilo Ninotto)

Un attacco dell'opposto francese, Lucille Gicquel, nel match del Palaverde contro l'Imoco (Foto di Danilo Ninotto)

Palaverde ancora stregato per Cuneo, che però come succede spesso con le grandi si esalta. Le Gatte della Bosca S. Bernardo escono infatti sconfitte per 3-1 (25-23/25-16/23-25/25-23) dal confronto con le campionesse della Prosecco Doc Imoco Conegliano, ma assolutamente a testa alta. 

Signorile e compagne hanno a lungo condotto le danze durante il primo set, costringendo il coach avversario a chiamare time out con la sua squadra sotto di due lunghezze (16-18). Interruzione del gioco che però non ha dato i frutti desiderati da Daniele Santarelli, perché al rientro in campo Cuneo ha allungato addirittura 18-21. Un vantaggio che, purtroppo, le biancorosse non sono riuscite a mantenere, perdendo il set 25-23.

Senza storia il secondo parziale, dove l'Imoco non ha avuto particolari problemi ad imporsi: subito avanti 3-0, le venete hanno costretto Pistola ad interrompere il gioco con il suo secondo time out time out sul punteggio di 11-5. Nulla da fare, Conegliano ha ingranato la quarta e si è imposta 25-16.

Combattutissimo il terzo set, con Cuneo più volte avanti nel tentativo di trovare il rush vincente. Arrivate per prime al set-ball, le cuneesi si sono fatte riavvicinare da Egonu e compagne sul punteggio di 24-23, quando Pistola ha chiamato il time out che ha spinto le sue ragazze al punto finale del 23-25.

Combattutissimo anche il quarto e decisivo parziale: Cuneo e Conegliano non si sono risparmiate, lottando punto a punto fino al 21-21. Un break delle venete sembrava aver messo la parola fine all'incontro sul 23-21, ma le Gatte di oggi erano lontane parenti da quelle viste in casa con Novara e dando fondo a tutto il cuore sono riuscite a riacciuffare l'Imoco, 23-23, per poi cedere solo 23-25.

Cesare Mandrile

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium