/ Storie di montagna

Storie di montagna | 13 marzo 2022, 15:01

STORIE DI MONTAGNA/3 - Franca e Alle: l’unione, la scommessa, il buon vivere

"Una scelta consapevole, la sua vita in montagna, fatta non in giovane età, che cercava una spinta, una compagnia, qualcuno che condividesse con lei le stesse idee e passioni e così, l’incontro con Alle, le ha fatto mettere radici in Valle Stura"

STORIE DI MONTAGNA/3 - Franca e Alle: l’unione, la scommessa, il buon vivere

Prosegue sulle pagine di Targato Cn il nostro appuntamento settimanale coi racconti di vita dalle valli cuneesi raccolti dalla scrittrice Cinzia Dutto.

***

Queste sono le mani di Franca, una donna che emana voglia di vivere, trasmette il suo mettersi in gioco e crede in quello che fa. Non è al suo primo lavoro, tutto è iniziato in fabbrica, poi una birreria per 13 anni, ha fatto il muratore, o meglio l’allestitore di rivestimenti in geopietra, la cassiera e infine, riscoprendo la montagna e scoprendosi ottima cuoca, ha iniziato la sua nuova vita.

Una scelta consapevole, la sua vita in montagna, fatta non in giovane età, che cercava una spinta, una compagnia, qualcuno che condividesse con lei le stesse idee e passioni e così, l’incontro con Alle, le ha fatto mettere radici in Valle Stura, terra in cui vive stabilmente, ormai da dieci anni e dove, insieme suo marito, gestisce il rifugio Prati del Vallone e il Bar-Noleggio Base Prati del Vallone.

Il loro sito http://www.pratidelvallone.it.

Queste sono le mani di Alle, il marito di Franca. Una persona amichevole, tranquilla, che con poche parole trasmette la sua passione per lo sci alpinismo, la montagna e l’escursionismo in genere. La sua storia è una storia particolare, quella di un uomo che da sempre lavora in montagna e per la montagna, ma vive in città. Dopo varie delusioni, un lavoro in proprio andato male, una forte depressione, decide di chiudere con la vita di città e sceglie l’altitudine, principalmente perché ama la neve e cerca la pace. Non ha nulla con sé al momento della sua scelta, ma sa di poter trovare un lavoro che gli permetta di lavorare d’inverno e vivere la montagna. La vita, in alcuni momenti, ci porta le persone giuste nel momento giusto e così, l’incontro con Franca, il sostegno che trovano l’uno nell’altra, lo porta a costruire con lei un piccolo mondo dove poter accogliere amanti della natura, dello sci, del buon cibo e del buon vivere.

Insieme fanno una scommessa e aprono la loro attività in Valle Stura. Diventano un ottimo connubio che trasporta il cliente in un mondo di energia, fatto di piccoli dettagli di cui il Bar-Noleggio Base Prati del Vallone è pieno. Incentrano la loro attività sul prendersi cura del cliente, instaurare con lui un rapporto di fiducia, aiutarlo ad avvicinarsi alla montagna, allo sci alpinismo e dimostrando ogni giorno passione, esperienza e professionalità.

Lo dicono entrambi: la vita in montagna non è per tutti! Bisogna inventarsi un modo per sopravvivere, bisogna sentirla a 360°. Un lavoro in città ed una casa in montagna non sono fattibili. Non bisogna avere pura di sporcarsi le mani, lavorare con costanza nei weekend, durante le festività, accogliere e coccolare il cliente anche quando ormai sarebbe l’ora della chiusura. Sono stati e sono tempi difficili: il covid, la neve che non arriva, gli impianti sciistici che chiudono, ma loro non mollano e ogni giorno si reinventano offrendo sempre più servizi per i clienti, alcuni già molto affezionanti li seguono da sempre, altri, conoscendoli, vanno via con un sorriso e la voglia di ritornare, come è successo a me oggi!

Un B&B, alcuni deliziosi chalet, un trilocale e, nel periodo estivo, il Rifugio Prati del Vallone completano le offerte di Franca e Alle, dando la possibilità al cliente di soggiornare in montagna, anche solo per una notte e di avvicinarsi, con gli attenti consigli di Alle, al mondo delle escursioni anche se poco esperti o giovanissimi. L’attrezzatura la puoi noleggiare in loco!

Il Bar-Noleggio BASE Prati del Vallone è un locale accogliente, dove ti puoi sentire a casa. Trovi un piccolo bar dove gustare ottimi panini, buona birra ed i gestori ti parlano! Già, ti parlano... puoi chiacchierare con loro ed entrare nella loro storia, avere consigli per nuove escursioni o semplici passeggiate, indicazioni per itinerari per fare sci alpinismo, vedere di persona l’attrezzatura per il noleggio. L’accoglienza non è da tutti in questo periodo, ma qui vi posso garantire che è ottima!

La chicca di questo posto è sicuramente il noleggio: curato nei minimi particolari, con attrezzatura di ultima generazione, di qualità ed affidabile. Alle, appassionato e in continua evoluzione, da sempre utilizza marchi come Armadaskis, Blackcrown, Ferrino, Scott. Sa consigliare al meglio sia la giusta attrezzatura che la migliore scelta dell’itinerario.

Oggi mi sono sentita accolta, ho respirato amicizia, ho condiviso la mia storia con la storia di queste due persone speciali, ho visto gente di montagna che ha voglia di andare avanti, che crede nell’unione che può creare l’ambiente montano e nello scambio di vita ed esperienza. Vorrei che molti locali fossero così pieni di vita e speranza, vorrei che la montagna e la sua gente fossero per tutti qualcosa di accessibile, accogliente, includente. Dietro a ogni locale, a ogni persona, a ogni prodotto ci sono storie. Oggi ve ne ho raccontata un’altra e altre sono ancora rinchiuse nello scrigno e ogni settimana ve ne regalerò una. 

Alla prossima settimana per un’altra speciale “Storia di Montagna”.

***

Cinzia Dutto nasce a Cuneo nel 1975. Fin da bambina è appassionata di montagna, che impara ad amare grazie al nonno materno, figura carismatica per lei importante. Nel 2009 ha pubblicato per Primalpe il volume di narrativa "Memorie d'asino", mentre nel 2021 ha dato alle stampe per L’Arabe Fenice "Il diario di Maria. Storie di donne sulle montagne della Resistenza". La passione per le buone storie, la scrittura e la montagna la portano ad aprire un blog (cinziadutto.com/), col quale inizia a "raccontare le persone, le scelte, le vite differenti". Si definisce una "cacciatrice di storie" e gira per la provincia alla ricerca di attori per i suoi racconti. Cinzia ha un profilo Instagram (cinzia_dutto_fanny) e una pagina Facebook (Fannydeicolli).

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium