ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Economia

Economia | 13 maggio 2022, 15:23

Sono le normative di riferimento a decidere il successo della sigaretta elettronica

Quelle meno restrittive contribuirebbero alla riduzione del consumo delle sigarette e dei tassi di fumo

Sono le normative di riferimento a decidere il successo della sigaretta elettronica

Qual è l’effettiva capacità della sigaretta elettronica di limitare l’uso di quella tradizionale? Sarebbero le normative a incidere in misura importante sui risultati. Quelle meno restrittive contribuirebbero alla riduzione del consumo delle sigarette e dei tassi di fumo. Ma vediamo i dettagli del nuovo studio.  

Per ridurre il fumo di sigaretta, dovrebbero essere prese in considerazione politiche che incoraggiano gli adulti a sostituire il fumo di sigaretta con il vaping”, sono alcune delle considerazioni che caratterizzano un recente studio dell’Università di Toronto, pubblicato sul British Medical Journal.

Il nome della ricerca è “Impact of vaping introduction on cigarette smoking in six jurisdictions with varied regulatory approaches to vaping: an interrupted time series analysis”. Un’iniziativa che porta la firma di Daphne C. Wu e Beverley M. Essue, con il coordinamento di Prabhat Jha.

L’intento degli autori era dare una misura dell’incidenza delle e-cig sul fumo tenendo in considerazione le varie impostazioni normative del vaping. Al centro del progetto sono stati posti sei impianti normativi: quattro province del Canada, il Regno Unito e l’Australia.

Prendendo in esame le diverse prerogative, lo studio ha evidenziato una minore incidenza delle misure restrittive nelle province canadesi, ovvero Alberta, Ontario, Quebec, British Columbia. Le altre realtà, in ordine di maggiore restrittività, sono Regno Unito e Australia.

Nelle aree in cui è consentita una elevata concentrazione di nicotina nei liquidi per sigaretta elettronica, le e-cig hanno condotto a una limitazione del consumo delle sigarette pro capite. Non solo. È stata rilevata inoltre una riduzione dei tassi di fumo tra i giovani adulti.

Mentre le sigarette elettroniche possono essere sostituti delle sigarette, la sostituzione effettiva dipende dal contesto normativo che regola il vaping”, è questa la conclusione a cui giungono i ricercatori.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium