ELEZIONI COMUNE DI CUNEO
 / Attualità

Attualità | 14 maggio 2022, 08:13

Bra, una bella serata dedicata alla formazione per il Lions Club Bra Host (FOTO)

Il meeting si è svolto giovedì 12 maggio, presso il ristorante Il Principe

Momenti del meeting nelle foto di Giacomo Berrino

Momenti del meeting nelle foto di Giacomo Berrino

Un piacevole meeting tra informazione e convivialità. Quello di giovedì 12 maggio è stato un incontro davvero significativo per il Lions Club Bra Host, che si è dato appuntamento presso il ristorante Il Principe per una serata dedicata alla formazione. 

Dopo il “dong” della campanella da parte del presidente del Club, Armando Verrua, ha preso dapprima la parola Roberto Cagnazzo, che ha raccontato al plurale l’esperienza che lo ha visto raggiungere Leopoli, a testimonianza di come i soci Lions sanno mettersi a disposizione del prossimo anche in via personale e, nel caso specifico, in risposta immediata alle gravi emergenze causate dalla guerra in Ucraina. 

Poi è stata illustrata ai presenti la struttura del Lions Club, la sua organizzazione, i membri di cui è composto e la suddivisione dei compiti, distinti per ruolo. Al microfono si sono alternati Riccardo ContatoRoberto Costamagna e Andrea Molineris, che hanno approfondito i temi con l’ausilio delle slide predisposte con cura da Simona Ghiberti, ricordando anche l’impegno di Giorgia Olivero, profuso per la riuscita dell’evento. 

In tale contesto è stato presentato l’organigramma del Direttivo, la descrizione degli incarichi, gli eventi sociali. Inoltre, è stata analizzata la vita del Club, che si concretizza tramite assemblee, meetings e service, che richiedono il costante impegno di risorse umane e finanziarie a favore di chi è nel bisogno. Una lezione interessantissima. 

Curiosità e commenti hanno animato una bella serata, che ha registrato pieno successo, come evidenziato dalla partecipazione degli ospiti Giorgio Sordo (presidente di Zona), Pietro Boschiazzo (presidente “incoming” L.C. Alba Langhe) e dei soci, che hanno ricevuto un attestato di presenza. 

La formazione del Club si rende indispensabile per conoscere i protocolli e l’organizzazione del sodalizio nel suo continuo esercitare l’attività d’istituto, sempre conforme all’etica secondo cui “dove c’è bisogno, lì c’è un Lions”. 

Fin qui la parte istituzionale, preceduta dalla conviviale, che ha ulteriormente riscaldato il clima di amicizia e l’animo del Club sempre fedele al motto internazionale: “We Serve”.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium