/ Economia

Economia | 17 maggio 2022, 16:21

Qual è l’importanza del Project Manager nel mondo delle traduzioni?

Oggi il mondo del lavoro viaggia secondo i tempi velocissimi del digitale

Qual è l’importanza del Project Manager nel mondo delle traduzioni?

Oggi il mondo del lavoro viaggia secondo i tempi velocissimi del digitale, con clienti dislocati in ogni parte del mondo e team altrettanto delocalizzati, con competenze e ruoli altamente diversificati.

Il project manager è il trait d’union tra tutte queste persone e ha il compito di fare lavorare il team all’unisono per portare a termine i progetti ricevuti in carico dai clienti, nei tempi e secondo i requisiti prefissati.

Chi è il Translation Project Manager

Il Translation Project Manager, o PM, è la figura responsabile della gestione del progetto di traduzione. Colui o colei che lavora a stretto contatto sia con il cliente sia con tutto il team, organizzando il progetto, le tempistiche e i preventivi, gestendo allo stesso tempo il lavoro di squadra e garantendo il raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati.

Per quanto riguarda il rapporto con i clienti, il Project Manager ha il compito di informarlo sulle migliori opzioni, cercando di trovare soluzioni in linea con le sue esigenze e controllando che ciò che viene consegnato sia corretto e fornisca un servizio e un prodotto in linea con i suoi obiettivi.

Tutti i progetti di traduzione sono diversi tra loro ed è per questo che vengono coinvolti diversi team di professionisti. Pensiamo ad esempio a un sito web che vende prodotti medicali: per la traduzione di questi contenuti sono coinvolti traduttori, copywriter, copy-editor e localizzatori esperti nel settore, oltre a tecnici informatici ed esperti SEO.

Il project manager lavora con tutte le parti interessate per ottenere un risultato ottimale, che sia in linea con le aspettative e richieste del cliente.

Può essere quindi definito il punto di riferimento per il cliente e per tutte le figure coinvolte nel progetto.

Quali sono le caratteristiche di un Translation Project Manager

Sarà chiaro a tutti a questo punto quanto sia essenziale la figura del Project Manager all’interno di un’agenzia di traduzioni.

Analizziamo ora le principali competenze che occorre sviluppare per diventare un bravo Project Manager nel mondo delle traduzioni:

-    Linguistiche: il PM si interfaccia con team multilingue, dislocati in ogni parte del mondo; per la perfetta riuscita dei progetti è quindi necessaria la padronanza della lingua inglese e, possibilmente, della lingua parlata dal committente del progetto.

-    Specialistiche: Il PM deve conoscere l’argomento dei testi che andrà a gestire al fine di riconoscerne la funzione e la destinazione d’uso, e strutturare così il ciclo di lavoro più idoneo, con le risorse adeguate.

-    Informatiche: Il PM deve saper dotare le risorse selezionate degli strumenti tecnologici (sistemi di traduzione assistita, memorie e database terminologici di traduzione, fogli di stile, tool di Quality Check…) più efficaci per erogare un prodotto di qualità e un servizio impeccabile, nei tempi e nelle modalità richieste dal cliente. Deve sapersi inoltre muovere agevolmente e rapidamente all’interno dei sistemi gestionali (TMS, Translation Management System), possibilmente contribuendo al loro sviluppo, per ottimizzarne prestazioni e funzionalità.

-    Gestionali e organizzative: il Project Manager deve saper gestire i rapporti con i clienti, selezionare i traduttori in base alle caratteristiche linguistiche e ai contenuti dei documenti da tradurre, stabilire le date di consegna e formulare le offerte e, soprattutto, coordinare e motivare tutte le figure coinvolte. Si evince che tra le sue caratteristiche fondamentali emergono la capacità diplomatica, l’empatia, la precisione e lo spirito organizzativo.

Qual è il valore aggiunto dei Project Manager in un’agenzia di traduzioni

Le figure dei Project Manager hanno ormai assunto un’importanza imprescindibile per garantire la qualità del servizio di un’agenzia di traduzioni come l'agenzia di traduzione Landoor specializzata nei servizi di traduzioni giurate a Milano.

Si tratta di professionalità rare e molto richieste, che si formano e crescono sul campo, secondo il principio del “learning by doing”, non esistendo una vera e propria scuola di formazione successiva, ad esempio, alla laurea in lingue o mediazione linguistica.

L’azienda che investe sulla selezione e formazione dei propri Project Manager, partendo sin dalla fase di stage, attraverso il percorso di apprendistato, per proseguire lungo l’intero rapporto lavorativo con programmi di formazione continua, è vincente nell’assicurarsi un posizionamento vincente sul mercato delle traduzioni e dei servizi linguistici.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium