/ Eventi

Eventi | 18 maggio 2022, 08:02

Accordo Festival della Cultura di Alassio e Museo del Cinema di Torino: la soddisfazione dell'artista saluzzese Marzia Boaglio

“Dopo l’indimenticabile esperienza presso il Comitato Olimpico di Torino 2006 è un onore essere parte di un così importante momento culturale"

L'artista saluzzese Marzia Boaglio

L'artista saluzzese Marzia Boaglio

Il 18 maggio Alassio stringerà un accordo che definirà le future azioni di comunicazione congiunta tra il Festival della Cultura e il Museo Nazionale del Cinema. Il Presidente Enzo Ghigo e il Direttore Domenico De Gaetano firmeranno un accordo di partnership culturale che accorcerà ancora di più le distanze tra Liguria e Piemonte. Un momento questo che va a siglare ufficialmente una liason iniziata nel 2020 con la prima edizione estiva del TFF insieme al regista della fotografia premiato Mohammed Hossameldin. 

Sono particolarmente soddisfatto di questa partnership con il Comune di Alassio – sottolinea Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema di Torino - È la formalizzazione di un accordo già in essere, che ci permette di portare in Liguria alcune delle nostre bellissime mostre, pronte ad allietare le vacanze dei turisti. Sono tantissimi i piemontesi che trascorrono le vacanze ad Alassio, così come sono molti quelli che arrivano dalle regioni limitrofe, creando quel turismo di prossimità che sempre più coniuga relax e cultura”. 

Alassio e il Museo Nazionale del Cinema, grazie alla molteplicità delle attività culturali e divulgative che li contraddistinguono entrambe, hanno inaugurato questa iniziativa nel 2020 attraverso masterclass estive e incontri con autori e protagonisti del cinema. 

Lo scorso anno una carrellata sui film di Neri Marcorè, nuovo volto del Festival della Cultura di Alassio, ha stretto ancora di più le due città sotto il cappello della settima arte.  

Il Museo Nazionale del Cinema è lieto di collaborare con il Comune di Alassio, ribadendo così la sua anima di museo diffuso sul territorio, pronto a collaborare mettendo a disposizione competenze e contenuti – dichiara Domenico De Gaetano, direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino - Questo accordo sancisce un percorso di crescita e collaborazione tra il museo e Alassio, che prevede incontri, eventi e mostre, come nel caso di ‘Bellezze al bagno’, oltre a sinergie con le altre nostre attività: Torino Film Festival, CinemAmbiente e Lovers Film Festival”. 

Questa quarta edizione del Festival vedrà ancora più allargata la presenza del cinema ad Alassio anche sulla scia del passato della località balneare del Ponente Ligure che aveva ospitato uno storico Premio per il Cinema premiando importanti registi come Claudio Verdone, Pupi Avati e tanti altri. 

"Una collaborazione importante e prestigiosa per la Città di Alassio – dichiara Marco Melgrati -un accordo che va a sancire una partnership che da due anni, con la componente "Cinema", contribuisce alla crescita del Festival della Cultura di Alassio. Quest'anno in virtù di questo accordo riprenderemo un'antica tradizione, quella del Premio alla Carriera Cinematografica che in passato ha visto premiati ad Alassio registi e attori come Carlo Verdone, Ermanno Olmi, Pupi Avati, Gabriele Salvatores... Il Festival della Cultura, Alassio, la programmazione estiva stanno crescendo insieme al Museo Nazionale del Cinema, grazie al suo presidente, l'On. Enzo Ghigo, e al suo direttore, Domenico De Gaetano. In programma serate a tema, eventi, mostre, incontri e una fattiva collaborazione anche sulla rassegna "Cinema sul Molo... un'estate davvero in prima fila". 

Revival di una manifestazione di grande pregio grazie ad una serata interamente dedicata a un personaggio noto del cinema italiano durante la prossima estate. Serata che darà ad Alassio l’occasione di ripercorrere le orme di città amante del grande schermo già nel passato. Uno degli eventi questo inserito nel Festival della Cultura che ha scelto una giovane artista emergente di Torino per disegnare il premio alla carriera del prescelto attore o attrice che inaugurerà questa serata. 

Dopo l’indimenticabile esperienza presso il Comitato Olimpico di Torino 2006 – ricorda Marzia Boaglio  è un onore essere parte di un così importante momento culturale. La spinta artistica che è nata in me grazie al Look of the Games, immagine ufficiale dei Giochi, oggi rappresenta la mia impronta stilistica. Attraverso la mia arte racconto storie, esprimo emozioni e poter racchiudere tutto questo in un premo alla carriera dedicato ad un nostro artista del cinema, rappresenta davvero molto per me e per il mio percorso di crescita. Questo revival del Premio Alassio Cinema che quest’anno esordisce dopo anni di silenzio, coincide con un anno di importante svolta dal punto di vista professionale”.

Con questo scambio di intenti e interessi nella giornata di mercoledì 18 maggio alle ore 11.30 si apre in anteprima la comunicazione del Festival il cui programma dettagliato verrà presentato e illustrato in sede di conferenza stampa il 26 maggio ad Alassio presso la sede del Comune.

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium