/ Attualità

Attualità | 19 maggio 2022, 19:42

Cuneo, ultimo consiglio comunale del "Borgna bis": "Ciascuno di voi mi ha insegnato qualcosa. Grazie di cuore"

Al centro dell'ultima assemblea di questa consigliatura - iniziata ufficialmente il 4 luglio 2017 - un'unica delibera, riguardante le variazioni al bilancio di previsione 2022-2024

Cuneo, ultimo consiglio comunale del "Borgna bis": "Ciascuno di voi mi ha insegnato qualcosa. Grazie di cuore"

Si sono aperte oggi (19 maggio) per l'ultima volta - almeno fino a dopo il risultato elettorale che verrà decretato il 12 o il 26 giugno prossimi - le porte della sala del consiglio comunale di Cuneo. Nella sua versione "Borgna bis", ovviamente.

Al centro dell'ultima assemblea di questa consigliatura - iniziata ufficialmente il 4 luglio 2017 e "vessata" dai due anni di pandemia da Covid-19 - un'unica delibera, riguardante le variazioni al bilancio di previsione 2022-2024.

L'assemblea si è aperta con la commemorazione del dipendente comunale Stefano Bongiovanni. E ha visto gli interventi del presidente del consiglio comunale, i saluti ai segretari comunali, e le parole del sindaco uscente Federico Borgna. Che ha salutato ufficialmente il consiglio in un intervento sentito ed emozionato: "Concludo stasera i miei 10 anni di percorso amministrativo, passati in un batter d'occhio. In questo percorso, con molto lavoro, siamo riusciti a realizzare molte cose che considero positive per la città, non sempre condivise da tutti. Importante è stato il ruolo della minoranza, fondamentale per il buon governo. Ho imparato qualcosa da tutti quanti voi, grazie. Anche per i momenti d'intemperanza".

Il sindaco ha ringraziato anche alcuni consiglieri specifici - come Gigi Garelli, "con cui abbiamo fatto una bella, difficile, campagna elettorale" - le Giunte, le forze di maggioranza e l'intera struttura comunale, "con cui abbiamo lavorato senza curarci della fatica e dei sacrifici necessari".

"Il consiglio esprime tutte le anime della città e i suoi rappresentanti le incarnano per merito e con responsabilità - ha aggiunto Borgna - . Spero la campagna elettorale sia leale e corretta in senso istituzionale, e che non crei crepe e ruggini che possano minare il lavoro in consiglio nei prossimi anni. Continuate a valorizzare questa dialettica di correttezza e onestà. Dieci anni fa, quando sono diventato sindaco, ho posto perplessità e interrogativi in quanto persona con disabilità e ho sempre cercato di far emergere limiti e potenzialità di questa condizione - ha concluso- . Passare da 'sindaco cieco' a 'sindaco della città' è stato il risultato più importante".

Stante la tornata elettorale estiva, il (nuovo) consiglio comunale si ritroverà, probabilmente, a settembre.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium