/ Politica

Politica | 19 maggio 2022, 15:09

Patrizia Manassero: "Cuneo è un esempio di rigenerazione urbana. Abbiamo tantissimi progetti che cambieranno il volto della città"

Candidato sindaco per la coalizione di centro-centrosinistra, la Manassero parla dei progetti che, nei prossimi anni, interesseranno Palazzo Santa Croce, la caserma Montezemolo e tanti altri edifici e aree del capoluogo

Patrizia Manassero: "Cuneo è un esempio di rigenerazione urbana. Abbiamo tantissimi progetti che cambieranno il volto della città"

Il Comune di Cuneo ha un tesoretto di 70 milioni di euro destinati ad interventi di rigenerazione urbana. Patrizia Manassero, vicesindaco uscente e candidata alla poltrona di prima cittadina del capoluogo, evidenzia come la sfida sia importante e stimolante. I progetti già finanziati cambieranno il volto della città.

"Ne abbiamo già fatto esperienza con la rigenerazione di via Roma e con la trasformazione di piazza Foro Boario. Quando le risorse sono spese bene, i risultati sono sotto gli occhi di tutti", sottolinea.

"Abbiamo tante risorse a disposizione. Modificheremo diverse aree della città, implementando attività e servizi. Penso a Palazzo Santa Croce, la futura biblioteca di Cuneo. Si tratta di una riqualificazione con grandi potenzialità: un contenitore di libri ma anche di eventi culturali".

Già finanziati anche gli interventi alla Caserma Montezemolo, naturale prosecuzione verde di Parco Parri ma anche spazio che ospiterà grandi eventi culturali, con l'auditorium all'aperto.

Non manca l'attenzione ai giovani e alle famiglie. "La caserma Piglione sarà dedicata all'abitare delle giovani famiglie. Vogliamo che i giovani stiano bene a Cuneo, facendo in modo che non se ne vadano o che arrivino anche da fuori, scegliendo una città a misura d'uomo ma con tante opportunità e servizi".

Un altro grande progetto già finanziato è quello del polo scolastico Borgo San Giuseppe: gli studenti dell'Oltregesso avranno, entro qualche anno, una nuova scuola, efficiente, luminosa e con spazi ampi e moderni.

"Continueremo a cercare risorse, perché vogliamo portare avanti quest'opera di rigenerazione. Abbiamo chiesto risorse per la riqualificazione degli ex bagni pubblici, un'area vuota dentro la città. Senza dimenticare la pedancola tra Cuneo e La Mellana, che è nostra intenzione realizzare".

Non può mancare uno sguardo, ma soprattutto un progetto, sull'area della stazione ferroviaria. "Quell'area verrà riqualificata. C'è già, da tempo, un dialogo con le Ferrovie per il palazzo della stazione, un edificio bellissimo sul quale si stanno facendo molti ragionamenti. Non sarà un percorso velocissimo, ma è comunque stato avviato", conclude Patrizia Manassero.

ipe

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium