/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2022, 08:35

Il paese di Ormea al centro di un saggio in uscita in questo giorni a cura dell'autore Fabio Balocco

In libreria per l'editore Il Babi. Il blogger de Il Fatto Quotidiano incontra il pubblico cuneese in tre diversi eventi: sabato 21 a Ormea, venerdì 27 a Mondovì e venerdì 3 giugno a Cuneo a festival Connessioni

Lo scrittore savonese Fabio Balocco nella sua ultima fatica parla di Ormea

Lo scrittore savonese Fabio Balocco nella sua ultima fatica parla di Ormea

All’inizio del secolo scorso, Ormea era uno dei Comuni più floridi dell’arco alpino occidentale italiano. La sua popolazione arrivava a quasi seimila abitanti. Aveva una ferrovia che lo collegava alla pianura. Aveva una cartiera conosciuta anche all’estero. Aveva undici alberghi e tanti altri esercizi commerciali.

Che cosa è successo ad Ormea in poco più di un secolo?

Queste le premesse per l'interessante saggio dell'autore Fabio Balocco, "Un’Italia che scompare. Perché Ormea è un caso singolare" che esce in questi giorni per l'editore Il Babi.

Il saggio indaga le cause di uno spopolamento e una decadenza condivisi con molti altri territori dell'arco montano piemontese, ma che hanno avuto in Ormea caratteristiche a loro modo uniche ed emblematiche.

Dall'introduzione di Balocco: "Ogni volta che percorro la Val Tanaro da Ceva al Colle di Nava sono attirato dalle indicazioni di borghi che costellano sia la destra come la sinistra orografica. E mi immagino quanti abitanti ancora vi risiedano. 'Pochi, di sicuro'. penso. E sorge in me la curiosità di andarci, in quelle borgate sperdute nel verde intenso della valle.

Il mio interesse per lo spopolamento in realtà nacque circa quarant’anni fa, quando mi recai nelle valli Maira e Varaita per fare un “casalingo” reportage, a base di interviste e diapositive.

Ricordo in particolare il sindaco di Elva (che poi fu insignita del non ambito titolo di Comune più povero d’Italia) che mi disse: “Quando hanno fatto la strada, la gente da qui è fuggita”.

Nella seconda metà del secolo scorso sicuramente le fabbriche di pianura furono un polo di attrazione, ma lo spopolamento, per le ragioni più svariate, si è verificato in tutto l’arco alpino occidentale. Uno dei Comuni che più hanno subito la piaga dello spopolamento è Ormea.

La sua storia e il suo presente meritano di essere conosciuti, sia come caso di scuola dell’abbandono della montagna, ma soprattutto come racconto esemplare del declino di una località che nei tempi passati ha avuto tutta un’altra storia."

Fabio Balocco, nato a Savona, classe 1953, risiede in Val di Susa. Di professione avvocato (attualmente in quiescenza). La sua passione è sempre stata la difesa dell’ambiente e le problematiche sociali. Ha scritto “Regole minime per sopravvivere” (ed. Pro Natura, 1991). Con altri autori “Piste o pèste” (ed. Pro Natura, 1992), “Disastro autostrada” (ed. Pro Natura, 1997), “Torino, oltre le apparenze” (Arianna Editrice, 2015), “Verde clandestino” (Edizioni Neos, 2017), "Loro e noi” (Edizioni Neos, 2018).

Come unico autore “Poveri. Voci dell’indigenza. L’esempio di Torino” (Edizioni Neos, 2017), “Lontano fa Farinetti” (Edizioni Il Babi, 2019), “Per gioco. Voci e numeri del gioco d’azzardo” (Edizioni Neos, 2019), “Belle persone. Storie di passioni e di ideali” (Edizioni La Cevitou, 2020).

Ha coordinato “Il mare privato” (Edizioni Altreconomia, 2019). Collabora dal 2011 in qualità di blogger in campo ambientale e sociale con Il Fatto Quotidiano. Collabora altresì con Altreconomia e con le testate Italia Libera, Volere la Luna e Natura e Società.

In programmazione nelle prossime settimane diversi eventi di presentazione del libro, in cui Balocco sarà affiancato da Giorgio Ferraris, Sindaco di Ormea:

Sabato 21 maggio ore 16,30, piazza Nani, Ormea (CN)

Venerdì 27 maggio ore 17,30 libreria Lettera 22, Mondovì (CN)

Venerdì 3 giugno ore 16,30, nell'ambito dell'edizione 2022 del festival "Connessioni" al PinG di Cuneo

Tutte le presentazioni sono a ingresso libero.

Fabrizio Biolè

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium