/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2022, 18:37

Omaggio alle imprese del Doglianese con Iacchetti e la sua “Intervista confidenziale”

Lo spettacolo è andato in scena a Dogliani, in una sala gremita, tra risate e solidarietà

I vertici di Aca (il presidente Giuliano Viglione, il direttore Fabrizio Pace, il vicedirettore Silvia Anselmo) e di Ascom Dogliani (presidente Carla Bruno, vice Erica Rainelli, il consigliere Giuseppe Olivero, il responsabile della sede Fabrizio Pecchenino) col sindaco di Dogliani Ugo Arnulfo, il consigliere comunale Antonio Bosio, Enzo Iacchetti e Giorgio Centamore

I vertici di Aca (il presidente Giuliano Viglione, il direttore Fabrizio Pace, il vicedirettore Silvia Anselmo) e di Ascom Dogliani (presidente Carla Bruno, vice Erica Rainelli, il consigliere Giuseppe Olivero, il responsabile della sede Fabrizio Pecchenino) col sindaco di Dogliani Ugo Arnulfo, il consigliere comunale Antonio Bosio, Enzo Iacchetti e Giorgio Centamore

Una serata straordinaria, divertente ma anche ricca di contenuti profondi tratti dal vissuto di un grande artista della tv e del teatro, quella svoltasi giovedì 19 maggio al Cinema Multilanghe di Dogliani.

Enzo Iacchetti, attore comico e conduttore tv, noto sul piccolo schermo soprattutto per l'accoppiata con Ezio Greggio alla conduzione del tg satirico “Striscia la notizia” sulla rete ammiraglia Mediaset, è stato protagonista – accompagnato dall'attore Giorgio Centamore - di uno spettacolo che l'Associazione Commercianti Albesi e Ascom Dogliani hanno dedicato alle imprese associate dell'area doglianese.

L'ACA ha infatti intrapreso fin dal 2014 un percorso di collaborazione con Ascom Dogliani, che si è formalizzato circa due mesi fa con la modifica dello Statuto di Confcommercio della Provincia di Cuneo per il passaggio definitivo dell'associazione di categoria doglianese dall'area monregalese a quella albese.

«Tante le affinità tra i nostri territori – ha sottolineato il presidente ACA Giuliano Viglione in apertura di serata -: non c'è soluzione di continuità tra le colline delle Langhe che da Alba si spingono verso il monregalese e anche dal punto di vista imprenditoriale sono molte le similitudini – il comparto commerciale, le aziende vitivinicole, le strutture della ristorazione e dell'accoglienza turistica - così come la comune visione dello sviluppo futuro dei nostri territori. Il primo incontro ufficiale, nella sede del Comune, risale a marzo 2015. Da allora il confronto non si è più fermato, fino a giungere all'inaugurazione della nuova sede in via Marconi 10, nel febbraio 2017».

ACA e Ascom Dogliani avevamo preso un impegno e cioè di suggellare questa nuova “relazione” con una serata pubblica. E qui, una scelta precisa: anziché un convegno classico, una formula più coinvolgente, ma non per questo meno impegnata e ricca di significato». Gli ha fatto eco la presidente di Ascom Dogliani, Carla Bruno, che ha ringraziato l'ACA per l'organizzazione e le imprese per la fiducia accordata al sodalizio  locale che rappresenta le categorie ed eroga servizi.

Il sindaco di Dogliani Ugo Arnulfo – presente come alcuni colleghi amministratori dei centri vicini – ha sottolineato che «l'unione con Alba costituisce uno scambio fondamentale per il benessere reciproco delle rispettive aree: la platea internazionale si aspetta molto da questo territorio e lavorando in rete possiamo dare risposte importanti».

«Enzo Iacchetti è un amico del nostro territorio – sottolinea Fabrizio Pace, direttore ACA – tanto che da oltre un decennio è conduttore fisso dell'appuntamento di promozione più importante di Alba Langhe Roero, vale a dire l'Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba, un evento che proietta la nostra enogastronomia a livello internazionale, vetrina straordinaria per i prodotti eccellenti, dal tartufo ai grandi vini. Il suo spettacolo strappa certamente molti sorrisi, ma invita anche a riflettere su un principio che è proprio degli imprenditori, vale a dire la tenacia che sostiene il talento e l'iniziativa, il non arrendersi mai».

L'“Intervista confidenziale” è un recital che il signor “Enzino” Iacchetti sta portando in tournée nei teatri italiani e che, di fatto, ripercorre la sua storia artistica, con molta dovizia di particolari sulla sua lunga gavetta. Iacchetti è infatti un artista che ha raggiunto il successo in età matura e relativamente tardi: spassosi i tanti aneddoti, costellati da personaggi dello spettacolo, mentori, amici e meno amici, vicende private e pubbliche nell'intreccio della vita e del mestiere.

Nell'ambito della serata c'è stato anche spazio per un momento di solidarietà al quale il pubblico ha risposto concretamente: Enzo Iacchetti ha pubblicato un libro che si intitola “Non è un libro” (sic!) scritto durante il lockdown, il cui ricavato sarà destinato interamente alla Croce Rossa Italiana per l'acquisto di una autoambulanza.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium