/ Attualità

Attualità | 22 maggio 2022, 08:14

Adattarsi al cambiamento climatico: Alba con Saragozza e la tedesca Augusta al workshop di Valencia

Sostenibilità e buone pratiche per fare fronte a siccità, ondate di calore, alluvioni nella due giorni di studi cui hanno preso la consigliera Stefania Balocco e il direttore della cooperativa Erica Emanuela Rosio

Adattarsi al cambiamento climatico: Alba con Saragozza e la tedesca Augusta  al workshop di Valencia

Il Comune di Alba, rappresentato dalla consigliera comunale e presidente della Commissione Ambiente Stefania Balocco, ha partecipato a un workshop sui temi della resilienza e della protezione dei centri storici dai rischi legati ai cambiamenti climatici che si è svolto a Valencia il 9 e 10 maggio.
 
L’opportunità di incontrare le principali città europee e di scambiare opinioni sulle strategie per fronteggiare il cambiamento in atto (ondate di calore, siccità, alluvioni, ecc.) è stata offerta all’Amministrazione albese da Iclei, un’associazione no profit internazionale a cui il Comune si è da poco associato e che supporta le amministrazioni locali nella progettazione europea e nel networking.
 
In particolare, Alba ha partecipato, con i comuni di Valencia, Saragozza e Augsburg, a un evento di apprendimento reciproco sulle strategie di adattamento al cambiamento climatico messe in atto dai partner nell’ambito del progetto ARCH, saving cultural heritage, finanziato dall’Unione Europea di cui Alba è partner associato.
 
I partecipanti hanno interagito lavorando anche con strumenti innovativi di supporto alle scelte tra cui un gioco di ruolo e una visita sul campo nelle zone del parco naturale di Albufera. I due giorni hanno consentito un reale scambio tra i partecipanti e la presa di coscienza dei cambiamenti in atto e delle possibili risposte che le Amministrazioni locali possono adottare partendo dal dialogo con i portatori di interesse, fattore di primaria importanza nelle politiche pubbliche a carattere ambientale.
 
La presidente Balocco è stata accompagnata da Emanuela Rosio, direttore della cooperativa Erica, azienda che segue per il Comune di Alba la progettazione del Paesc (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile), oggi alle sue fasi conclusive.
 
Il viaggio a Valencia è stato l’ultima fase di un percorso iniziato un anno e mezzo fa, dove il Comune di Alba ha partecipato a diversi workshop online per studiare la resilienza urbana ai cambiamenti climatici e per apprendere nuove pratiche sostenibili da città come Valencia.
 
Il percorso si è poi concluso con un breve viaggio nella città spagnola dove i partecipanti hanno potuto toccare con mano le strategie messe in atto in campo ambientale per fare fronte ai gravi problemi di siccità, ondate di calore, alluvioni.

"Un’iniziativa – spiega la presidente della Commissione Ambiente Stefania Baloccoche si inserisce nel solco delle numerose azioni che come amministrazione stiamo portando avanti sul fronte della sostenibilità ambientale e del contrato al cambiamento climatico. Si tratta di un ambito che ci impegna sia dal punto di vista delle azioni dirette che da quello dello studio. E’ infatti fondamentale approfittare di occasioni come questa, utili a scambiarsi informazioni ed esperienze con realtà molto più grandi di noi, come nel caso della città di Valencia. Quella del cambiamento climatico – conclude la consigliera albese – è purtroppo una grave emergenza, che come tale andrebbe considerata per gli effetti che rischia di avere sulle nostre vite e su quelle delle future generazioni. Periodicamente iniziamo a vederne gli effetti con fenomeni quali la siccità, le ondate di calore, le forti precipitazioni concentrate in brevi periodi. Anche le amministrazioni locali sono chiamate a fare la propria parte nell’urgente tentativo di invertire questa tendenza e scongiurarne i rischi".
 
Emanuela Rosio, direttore della cooperativa Erica: “Una due giorni molto interessante, con spunti pratici da provare a mettere in campo anche nella nostra realtà dove problematiche come siccità, ondate di calore, nubifragi si ripresentano ormai periodicamente. Ringrazio il Comune di Alba e la presidente della Commissione Ambiente per l’attenzione costante a queste tematiche e per l’importante percorso intrapreso con la redazione del Paesc”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium