/ Politica

Politica | 23 maggio 2022, 11:56

"Una scuola bene comune": dibattito pubblico di Cuneo Per i Beni Comuni

Appuntamento lunedì 30 Maggio alle 20,45 nel salone del Tomasini in Via Bersezio 2

"Una scuola bene comune": dibattito pubblico di Cuneo Per i Beni Comuni

"Nessuno parla di scuola. 

Il mondo scuola è un ambiente complesso che tocca tutte le fasce d'età e diverse professioni ma nelle elezioni comunali sembra che questo mondo non esista.

Come gruppo di Cuneo per i Beni comuni abbiamo da sempre un'attenzione particolare a questo settore della società e per questo abbiamo raccolto idee, proposte e speranze che abbiamo racchiuso in un manifesto di 10 punti chiamato: "Una scuola bene comune".

Il manifesto verrà approfondito in un incontro lunedì 30 Maggio alle 20,45 nel salone del Tomasini in Via Bersezio 2.

Ecco i 10 punti:

1. Una scuola pubblica e laica, una scuola di tutti, in cui ognuno possa sentirsi non solo accettato ma valorizzato nella propria unicita'.

2. Maggiori risorse per la disabilita' creando le migliori condizioni per un’inclusione effettiva dentro e fuori la scuola. Ore di assistenza all’ autonomia e assistenza specialistica che rispondano alle reali esigenze della scuola e degli studenti, classi composte da un numero di alunni che permetta di lavorare secondo i bisogni di ognuno.

3. Coinvolgere le famiglie e aprirsi al territorio creando insieme patti di comunita' per una scuola diffusa e partecipata. Favorire l’integrazione dei bambini e dei ragazzi provenienti da altri paesi prevedendo il supporto costante di mediatori culturali e psicologi all’interno degli ambienti educativi. Sostenere le famiglie con maggiori difficolta' socio-economiche.

4. Edilizia scolastica: investire in primis sulla modernizzazione, sull’estetica, sulla creazione di spazi idonei alla didattica e sulla messa in sicurezza dell’esistente. Meglio tante scuole con un livello medio-alto che pochissimi progetti elitari e magari di facciata.

5. Creazione e destinazione di spazi all’aperto sicuri, facilmente accessibili e didatticamente stimolanti per favorire l’outdoor education e il contatto con la natura anche nei plessi di centro città. Implementare i servizi di Pedibus e ridurre la circolazione delle auto nei pressi degli edifici scolastici.

6. Incentivare e favorire attività extra-scolastiche accessibili a tutti all’interno delle scuole in collaborazione con il terzo settore. Destinare spazi aggregativi ai giovani di ogni età per consentire loro di sviluppare e far fiorire liberamente i loro talenti e le loro personalità in contesti extra-scolastici e destrutturati.

7. Favorire e promuovere esperienze artistiche e culturali: musica, arte, cinema e teatro a scuola per tutti, con qualità e costanza, stimolando l’immaginazione, la fantasia, la soggettività e l’unicità di ognuno.

8. Organizzare eventi, incontri, dibattiti e festival di qualità su tematiche affini al mondo dell’educazione al fine di promuovere scenari virtuosi e pratiche didattiche innovative.

9. Collaborare con le istituzioni scolastiche affinché i Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento (ex alternanza scuola-lavoro) diventino in ogni contesto e in ogni luogo un valore aggiunto al percorso formativo, valorizzando le potenzialità di ognuno e garantendone la massima sicurezza psico-fisica. Creare e sostenere collaborazioni tra il mondo scolastico/universitario e quello del lavoro, al fine di valorizzare le capacità acquisite realizzare nuove opportunità lavorative.

10. Aiutare le istituzioni scolastiche nella realizzazione del fine ultimo e fondamentale per un percorso di crescita di ogni individuo: accompagnare le nuove generazione nello sviluppo di un pensiero critico, divergente e innovativo, per diventare cittadini e persone pensanti capaci di contribuire alla costruzione di un mondo libero, democratico, solidale e inclusivo.

 

informazione politica elettorale

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium