/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2022, 19:29

A Camoglieres la 7ª edizione della Mountain Medical School con oltre 30 medici del nord Italia

Obiettivo dell'evento favorire il confronto tra professionisti su tematiche estremamente trasversali ed attuali, come la comunicazione in ambito sanitario e l'etica medica

Il gruppo di medici partecipanti alla 7ª edizione della Medical Mountain School

Il gruppo di medici partecipanti alla 7ª edizione della Medical Mountain School

Nella splendida cornice della Locanda del Silenzio di Camoglieres in Valle Maira si è svolta dal 19 al 21 maggio la Mountain Medical School, con la partecipazione di oltre 30 medici dell'area internistica ed urgentistica, provenienti da Piemonte Liguria e Lombardia

L'evento residenziale è giunto alla sua settima edizione, con l'obiettivo di favorire il confronto tra professionisti su tematiche estremamente trasversali ed attuali quali la comunicazione in ambito sanitario e l'etica medica.

Per agevolare la discussione interattiva i tre giorni si sono sviluppati attraverso il lavoro a gruppi con la supervisione di clinici quali il Dr Luigi Fenoglio, promotore dell'evento e Direttore della S.C Medicina Interna, il dr Gian Mauro Numico direttore della S.C Oncologia, il dr Andrea Sciolla responsabile del PS dell'ASO S.Croce e Carle di Cuneo e la dr.ssa Maura Anfossi responsabile del Servizio di Psicologia.

Nella seconda giornata i partecipanti sono stati guidati dall'entomologo dott. Moreno Dutto alla scoperta delle principali problematiche cliniche correlate a puntura di insetti, attraverso una escursione dedicata attorno alla meravigliosa borgata montana. 

Si è trattato di un'edizione particolarmente significativa perché' giunta dopo un periodo molto impegnativo per i professionisti dell'area medica e la possibilità di ritrovarsi in presenza ha configurato un valore aggiunto decisamente importante.

Oltre 150 tra medici specialisti ed in formazione hanno preso parte a questo evento residenziale dalla sua origine e, come sottolineano gli organizzatori tra cui il dr Christian Bracco della S.C Medicina Interna dell AO Santa Croce e Carle," la possibilità di confrontarsi in un contesto accogliente e aperto su tematiche molto complesse della professione medica risulta sempre particolarmente apprezzato".

Ad esempio negli anni sono stati affrontati argomenti quali l'incertezza e l'errore in medicina, spesso non analizzati diffusamente in contesti congressuali tradizionali.  

La nostra area si conferma terreno fertile per la formazione dei giovani medici di area internistica; l'AO Santa Croce e Carle di Cuneo come ospedale di Insegnamento offre la possibilità di frequenza sia agli studenti sia agli specializzandi della Scuola di Medicina di Torino ormai da anni.

Sotto l'egida della Società Italiana di Medicina Interna nella prima settimana di maggio si è svolta la Scuola di Metodologia della ricerca presso la Casa Regina Montis Regalis di Vicoforte e tra i docenti della Scuola che vede la partecipazione di giovani medici da tutta Italia è incluso  il dr Bracco della Medicina Interna dell'AO Santa Croce e Carle di Cuneo, Presidente eletto della Societa Italiana di Medicina Interna per la  Sezione Piemonte Liguria Valle d'Aosta.

 

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium