/ Saluzzese

Saluzzese | 26 maggio 2022, 15:02

Saluzzo, si accende il foyer del Teatro Magda Olivero con l’opera di Marinella Senatore

L’artista di Cava de' Tirreni è la vincitrice del Premio Matteo 2022. L’opera è stata inaugurata ieri nel teatro civico di via Palazzo di città. Saluzzo, grazie al Premio ha un’altra opera di arte contemporanea “side specific”

L'opera di Marinella Senatore ne foyer del teatro civico Magda Olivero

L'opera di Marinella Senatore ne foyer del teatro civico Magda Olivero

 

Aria di festa nel foyer del teatro civico Magda Olivero, con la nuova installazione “luminaria” che invita ad entrare, a vivere lo spazio e a pensare. Concetti racchiusi nell’opera “Dance First, Think Later" che è stata  “accesa “ ieri, giovedì 25 marzo alla presenza dell’autrice Marinella Senatore artista di Cava de' Tirreni, vincitrice del Premio Matteo Olivero 2022.

C’è un richiamo alle luminarie salentine o del Sud Italia nell’architettura d’arte fatta di luci ,in file rettilinee a corridoio, su cui campeggia, colorata al neon, la citazione del drammaturgo irlandese Samuel Beckett, autore di  “Aspettando Godot”.

“Per me era molto importante includere la riflessione nell’opera - sottolinea l’artista - perché credo che le frasi legate alla crescita personale e  di gruppo abbiano il potere di parlare alle comunità e dare voce alle istanze sociali. La mia luminaria vuole essere un monumento all’individuo e alla comunità, una vera e propria celebrazione, e un catalizzatore dinamico di cambiamento sociale. Le luci sono architetture effimere che stimolano spazi  speciali, come il palcoscenico ha sottolineato - a cui un’ installazione luminosa come questa, nell’ingresso, diventa una introduzione perfetta".

L’Arte di Marinella Senatore che gioca ammiccando con luci colorate e il fascino della festa di piazza, porta anche messaggi di forte connotazione sociale che si inseriscono nel tema del RI-ABITARE, proposto da START 2022, nel cui ambito si colloca il Premio Matteo Olivero.

"La città ha un’opera d’arte in più “side specific” - dice il sindaco Mauro Calderoni  con Carlotta Giordano, presidente della Fondazione Bertoni, un’opera d’arte contemporanea studiata per un luogo specifico di Saluzzo e che il premio Matteo Olivero da 4 anni porta.

L’artista è stata scelta dalla giuria composta da Arturo Demaria Consigliere Fondazione Bertoni, Matteo Ghidoni architetto e fondatore di Salottobuono, Roberto Giordana Direttore Generale Fondazione CRCuneo, (rappresentata ieri dal presidente Ezio RaviolaSara Fumagalli curatrice della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, Tiziana Buccico dell'Istituto Garuzzo per le Arti Visive “perla ricerca artistica che combina in modo poetico e efficace cinema e illuminazione, danza e partecipazione invitando  gli spettatori a un coinvolgimento attivo della vita e dello spazio sociale”.

vilma brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium