/ Attualità

Attualità | 28 maggio 2022, 17:15

Emozionante cerimonia al Sacrario partigiano di Bastia Mondovì per ricordare i mille giovani caduti per la libertà

Questa mattina la tradizionale commemorazione con la premiazione delle scuole vincitrici del concorso sulla Resistenza

Emozionante cerimonia al Sacrario partigiano di Bastia Mondovì per ricordare i mille giovani caduti per la libertà

Grande emozione a Bastia Mondovì questa mattina, sabato 28 maggio, per il tradizionale appuntamento con la commemorazione al Sacrario partigiano di San Bernardo. 

Un luogo suggestivo e ricco di storia che ricorda il sacrificio dei mille giovani del 1° Gruppo Divisione Alpina del comandante Mauri, che hanno perso la vita nel corso della Seconda Guerra Mondiale, lottando per la libertà. 

Le celebrazioni sono iniziate questa mattina con l'alzabandiera e l'omaggio ai Caduti. Dopo la S. Messa e la deposizione della corona d'alloro, il sindaco, Paolo Crosetti ha portato il saluto a nome dell'amministrazione comunale, seguito dagli interventi del prof. Luigi Garelli, direttore dell'Istituto storico della Resistenza di Cuneo e i rappresentanti della associazioni partigiane. 

La giornata è stata occasione per premiare poi i vincitori del tradizionale concorso sulla Resistenza, che è stato un punto di riflessione e approfondimento importante per tutti i ragazzi, che sono riusciti a unire i ricordi dei nonni, con le esperienze vissute oggi con la pandemia, la DAD e la guerra. 

Ad essere premiati: la primaria di Bastia Mondovì, gli studenti dell'Istituto Momigliano di Ceva e le elementari di Clavesana.

La cerimonia è stata occasione anche per assegnare le civiche benemerenze al prof. Ernesto Billò e al prof. Edoardo Ambrassa, per il prezioso contributo prestato negli anni nel custodire e tramandare la memoria degli uomini che hanno perso la vita per la libertà e di coloro che hanno ispirato i principi della Costituzione italiana.

Al temine della cerimonia il coro degli alunni della primaria di Bastia ha eseguito alcuni brani per i presenti, tra cui l'Inno d'Italia e Bella ciao. 

 

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium