Sport - 08 giugno 2022, 08:43

Saluzzo, conto alla rovescia per i Mondiali U18 di corsa in montagna

Domenica 26 giugno l’Antica capitale del Marchesato ospiterà l’International Under 18 Mountain Running Cup

(foto damiano benedetto)

(foto damiano benedetto)

Saluzzo e il suo centro storico tornano ad accendere le luci sulla corsa in montagna. Dopo due eventi nazionali, svoltisi consecutivamente nel 2018 (prima prova dei Campionati Italiani Individuali assoluti) e nel 2019 (Campionati Italiani di Staffetta assoluti e giovanili), ora è la volta di un evento a carattere iridato.

Domenica 26 giugno, infatti, l’Antica capitale del Marchesato ospiterà l’International Under 18 Mountain Running Cup, evento che torna a disputarsi dopo due anni di stop a causa della pandemia (l’ultima edizione fu nel 2019 a Susa in occasione del Challenge Stellinarace). Abbinato all’appuntamento mondiale, ci sarà poi anche una rassegna tricolore: il Trofeo Nazionale per Regioni di corsa in montagna per le rappresentative regionali u16. Un fine settimana, dunque, dove Saluzzo sarà il cuore pulsante della corsa in montagna internazionale, con le nazioni e le regioni partecipanti attese sabato 25 giugno ad una sfilata nel centro della città (partenza alle 17 da piazza Garibaldi, con passaggio in via Ludovico, corso Italia e sotto la statua di Silvio Pellico).

L’International Under 18 Mountain Running Cup può essere definito come un vero e proprio Campionato Mondiale a Squadre giovanile. A testimonianza di questo, di seguito l’elenco delle nazioni che hanno aderito all’edizione 2022, oltre all’Italia padrone di casa: Bulgaria, Galles, Francia, Inghilterra, Irlanda, Irlanda del Nord, Polonia, Scozia, Sierra Leone, Slovenia, Stati Uniti, Turchia, Ungheria.

Si tratta di una manifestazione che rappresenta un trampolino di lancio per i giovani atleti che vi prendono parte. Così è stato per due stelle della nazionale italiana, Yemaneberhan Crippa e Nadia Battocletti: proprio in questa rassegna hanno esordito con la maglia azzurra e da qui hanno spiccato il volo per una carriera internazionale di primo piano, che li ha visti divenire campioni europei u23, primatisti italiani nelle diverse specialità di pista e strada e, ultimo ma non ultimo, rappresentare l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo.

Sempre suggestivo il percorso di gara, così come lo fu nelle edizioni del 2018 e 2019. Lungo 4km, la particolarità del tracciato sta proprio in questo aspetto: nell’Antica capitale del Marchesato la corsa in montagna va in città. Si corre per le vie del centro storico e nei parchi privati delle ville della collina, grazie alla collaborazione dei cittadini saluzzesi che anche quest’anno aprono le porte delle proprie case alle gesta di quegli atleti che sono invece soliti per lo più ad andare per sentieri. Saluzzo, città capitale di un antico Marchesato che dal 1140 al 1548 dominò il Piemonte Sud - occidentale fino a ritagliarsi un posto di prestigio fra i grandi regni europei, tornerà così ad offrire agli atleti e agli spettatori dell’evento tricolore tutte le proprie ricchezze storiche.

Il tracciato di gara toccherà monumenti storici come la Castiglia, residenza dei Marchesi e poi adibita a casa penale, che verrà attraversata dagli atleti; l’Antico Palazzo Comunale e la Torre Civica, la casa-museo di Silvio Pellico che qui nacque nel 1789 e vi trascorse i primi anni di infanzia. Grande festa poi la domenica sera, con premiazioni e cerimonia di chiusura in programma alle 18 in piazza Vineis. Sabato 25 e domenica 26 giugno saranno quindi da segnare sul calendario come una due giorni di festa dello sport, per grandi e piccini, e un’occasione unica di promozione del territorio. Dalla Città di Saluzzo, la cui amministrazione è da sempre sensibile alle manifestazioni di atletica leggera, Terres Monviso, ATL e alla Regione Piemonte, che quest’anno è anche Regione Europea dello Sport. Senza dimenticare lo sforzo organizzativo dell’Atletica Saluzzo che ha fortemente voluto l’assegnazione di questa importante manifestazione per celebrare al meglio i propri 30 anni di attività.

Appuntamento dunque per tutti sabato 25 giugno a partire dalle 17 per iniziare a vivere l’atmosfera della corsa in montagna internazionale e la festa di tanti giovani atleti che arriveranno a Saluzzo da ogni parte d’Italia e del mondo.

«Ospitare il Mondiale under 18 di corsa in montagna – dice il vicesindaco Franco Demaria - è per Saluzzo un piacere, un onore e un'occasione per farci conoscere ancor di più nel settore e per diventare un punto di riferimento per questi atleti straordinari e per i loro famigliari che li accompagnano nei fine settimana delle gare. Abbiamo offerto la nostra collaborazione agli amici dell'Atletica Saluzzo che coordinano l'organizzazione e che con questo evento internazionale coronano 30 anni di attività. Non vediamo l'ora di accogliere e conoscere i corridori e siamo certi che si troveranno bene da noi e ritorneranno a trovarci».

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU