/ Politica

Politica | 19 giugno 2022, 07:51

Barge, dopo la sconfitta Piera Comba lascia il Consiglio comunale

Primo terremoto post voto nell’Infernotto: la candidata sindaca, battuta da Ivo Beccaria, si dimette. Al suo posto, nelle fila di “Bene Comune”, entra Valentina Re. L’ex vicesindaco Nadia Beltramo assumerà la guida del gruppo. Lunedì 27 giugno il giuramento e l’insediamento

Piera Comba

Piera Comba

“Visti gli ottimi risultati ottenuti dai nuovi candidati, ho scelto di dare le dimissioni da consigliere, così da permettere subito al gruppo di formare la squadra che si potrà presentare tra cinque anni. Entrerà al mio posto Valentina Re, che, insieme a Elena Donzino, ha scritto nei mesi scorsi un bando della Fondazione CRC. Grazie a questo il comitato di gemellaggio con Annonay potrà contare su un finanziamento da 10 mila euro che, nelle intenzioni della nostra amministrazione, avrebbe dovuto essere gestito dal presidente Alberto Demarchi, che ha contribuito in modo determinante al raggiungimento dell'obiettivo. Il nostro gruppo riparte da subito con progetti e iniziative e con l'impegno di controllare che la nuova amministrazione agisca sempre nell'ottica del Bene Comune, in un rapporto di costruttiva e seria opposizione”.

Con questo comunicato Piera Comba, a pochi giorni dall’insediamento del nuovo Consiglio comunale scaturito dal voto del 12 giugno annuncia che si dimetterà.

La guida della lista “Barge Bene Comune” passerà all’ex vicesindaca Nadia Beltramo, che sarà dunque il capogruppo della minoranza in municipio.

Per quanto riguarda la nuova maggioranza di “Tradizione e futuro”, il neo sindaco Ivo Beccaria mantiene le carte coperte sulla formazione della nuova giunta.

Tre candidati della sua lista hanno superato le 300 preferenze. Si tratta di Maurizio Beltramo (360), Romina Bruno Franco (311) e Arianna Alberto (304), due le 200 preferenze: Silvio Coero Borga (264) e Maurizio Rasetto (253).

Fra questi sicuramente i nuovi assessori e il vicesindaco che – se Beccaria terrà in conto il consenso personale – potrebbe essere Beltramo.

Lunedì prossimo, 27 giugno, ci sarà il giuramento e in quel momento Beccaria, che finora si è sempre negato ai giornalisti, dovrà comunque dire come intende comporre il suo esecutivo.

Ricordiamo che la sfida elettorale a Barge ha visto prevalere Ivo Beccaria, alla testa di “Tradizione e futuro”, di oltre 600 voti sulla sua rivale. Il nuovo sindaco ha ottenuto 2002 voti (59,04%) contro i 1389 (40,96%) di Piera Comba, sindaca uscente, alla guida della formazione “Bene Comune”.

Beccaria ha ottenuto la sua rivincita rispetto al 2017, quando era stato battuto dalla Comba per 53 voti.

GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium