/ Sanità

Sanità | 23 giugno 2022, 15:13

AslCn1, dopo più di due anni in prima linea sospesa l’attività delle Usca

I pazienti Covid continueranno ad essere monitorati e curati in base alle loro condizioni nei setting assistenziali più appropriati sotto la responsabilità clinica del proprio medico

Foto di Barbara Guazzone

Foto di Barbara Guazzone

Al medico che le inventò fu dedicata una copertina sul Time durante il primo lockdown italiano, quando il mondo scoprì di dover fare i conti con una pandemia.

Il dottore in questione è Luigi Cavanna, primario di oncoematologia all’ospedale di Piacenza. Di fatto, l’inventore delle Usca, le unità speciali di continuità assistenziali. Nei picchi dell’epidemia fu il primo a intuire l’importanza della presa in cura domiciliare per evitare il collasso sanitario negli ospedali.

Dopo più di due anni, con lo stato di emergenza per Covid cessato, anche le Usca dell’AslCn1 termineranno il loro compito a partire dal 30 giugno.

“Si tratta di atto dovuto a seguito di termine proroga a livello nazionale - spiega Gabriele Ghigo, direttore del Dipartimento per l’integrazione territoriale - Sono state condivise e attivate le procedure per il passaggio di consegne della presa in carico dei soggetti Covid ai propri medici di famiglia, comprese quelle relative ai trattamenti domiciliari, in collaborazione con i servizi distrettuali. In questo modo si restituisce al medico di medicina generale la piena titolarità dell'assistenza con i necessari supporti specialistici, assistenziali e logistici”.

Come specifica la nota dell’AslCn1 i pazienti Covid continueranno ad essere monitorati e curati in base alle loro condizioni nei setting assistenziali più appropriati sotto la responsabilità clinica del proprio medico e la collaborazione dei servizi aziendali interessati.

L’organizzazione territoriale dei servizi potrà essere rimodulata, nel tempo, in relazione alla evoluzione della patologia da Covid-19.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium