/ Curiosità

Curiosità | 23 giugno 2022, 17:11

Busca: Davide Longo e la 'risposta piemontese' al commissario Montalbano

Venerdì alle ore 21 sarà alla biblioteca Covica Davide Longo per presentare il suo ultimo romanzo

Busca: Davide Longo e la 'risposta piemontese' al commissario Montalbano

Venerdì alle ore 21 sarà a Busca alla biblioteca Covica Davide Longo per presentare il suo ultimo romanzo con protagonisti Corso Bramard  e Arcadipane, ossia “la  risposta del Nord al commissario Montalbano, l'invenzione del poliziesco piemontardo” parola di Alessandro Baricco.

Siamo al quarto racconto delle serie: La vita paga al sabato, dopo Il caso Bramard, Lebestie giovani, Una rabbia semplice. E’ il nuovo appuntamento degli Incontri in biblioteca, dopo quelli con Eleonora Sottili ed Enrica Tesio.

Corso Bramard è un uomo silenzioso, riservato. Ha la stessa eleganza contenuta delle montagne piemontesi. È stato il commissario piú giovane d'Italia, un investigatore di talento. Poi la moglie e la figlia di pochi mesi sono state rapite e uccise dal serial killer cui stava dando la caccia. Da allora, abbandonata la Polizia, trascina un'esistenza solitaria, con notti trascorse a scalare senza protezioni, nella speranza di sbagliare un movimento e cadere. Arcadipane, che ha ereditato il suo posto, e la spigolosa agente Isa Mancini lo aiutano a rientrare in gioco come investigatore e come persona ancora interessata al futuro. 

Ancora Baricco: “Fango e pioggia, schiene diritte, tristezza, amori disperati, humor impassibile, violenza sepolta, sogni poetici, anarchia. E i corpi? Altro che la siciliana fisicità splendente. Qui i corpi sono una debolezza, un incidente, uno scandalo, una scusa. Scritture di cui si è persa la chiave. Solo nelle nebbie del Nord, dove il sole è un lampo giallo al parabrise, c'è gente del genere, e Longo la racconta da dio, con quel suo scrivere che ho studiato a lungo, come potrei studiare un cocktail, e adesso credo di aver capito: due parti di Fenoglio, due di Simenon, una di Paolo Conte e cinque di Davide Longo. Aggiungere una spezia che non so (qualcosa come una goccia di disperazione, direi, ma non so) e servire”

Davide Longo è nato a Carmagnola (Torino) nel 1971, vive a Torino dove insegna scrittura alla scuola Holden.

Nel 2001 ha pubblicato il romanzo Un mattino a Irgalem con il quale ha vinto il Premio Grinzane opera prima e il Premio Via Po. Dello stesso anno è il libro per bambini Il laboratorio di Pinot.
Nel 2004 è uscito il suo secondo romanzo il Mangiatore di pietre (Marcos y Marcos),  ambientato in valle Varaita,  Premio Bergamo e  Premio Viadana. Dal romanzo è stato tratto un film omonimo uscito nelle sale nel luglio del 2019 e interpretato da Luigi Lo Cascio.
Nel 2007 ha curato per Einaudi l’antologia Racconti di montagna, mentre tutti i suoi libri per bambini, tra cui La vita a un tratto e La montagna pirata con l’artista Fausto Gilberti, sono pubblicati da Corraini Edizioni.

Longo è anche regista di documentari (Carmagnola che resiste, Memorie dell’altoforno), autore di testi teatrali (Pietro fuoco e cobalto, Il lavoro cantato, Ballata di un amore italiano, About Fenoglio) e autore radiofonico per RadioRai (Centolire, Luoghi non comuni). Ha scritto per Repubblica, Avvenire, Slow Food, Donna, GQ, Travel, Alp, il quotidiano olandese Ncr.next e la rivista tedesca ADAC.. Nel gennaio 2010 è uscito per l’editore Fandango il suo terzo romanzo L’uomo verticale, vincitore del Premio dei Lettori di Lucca. Nell’estate dello stesso anno il volume Il signor Mario, Bach e i settanta (Keller Editore).

Nel 2011 è uscito il romanzo Ballata di un amore italiano. Nel 2014 pubblica Il caso Bramard, il primo romanzo della trilogia di Bramard e Arcadipane, seguito da Così giocano le bestie giovani e Una rabbia semplice.
I suoi libri sono tradotti in molti Paesi.

Ingresso gratuito. Prenotazioni allo 0171.948621 biblioteca@comune.busca@cn.it

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium