/ Eventi

Eventi | 24 giugno 2022, 18:50

Marmora la Corale "Le Verne - G. Milano" per la festa patronale di San Massimo

Domenica prossima nella Parrocchiale di San Massimo. Il coro racconigese ha collaborato con diverse formazioni musicali

Il Coro di Racconigi

Il Coro di Racconigi

La Pro Loco di Marmora, in collaborazione con il comune e la Parrocchia di San Massimo, ha organizzato per domenica 26 giugno la tradizionale festa patronale.

"È una grande gioia - commenta il sindaco di Marmora Giorgio Reviglio - dopo il difficile periodo della pandemia. L'occasione per riunirci nuovamente tutti insieme, rinnovando la tradizione e sentendoci parte di questo luogo così suggestivo ed incontaminato".

Alle ore 11.15, presso la Chiesa Parrocchiale di San Massimo la Santa Messa animata dalla Corale "Le Verne - G. Milano" di Racconigi.

Costituito nel 1990 come la Corale "Le Verne", la denominazione di questo coro deriva dal complesso neogotico delle scuderie e della margaria del Castello di Racconigi. Un repertorio che, ad iniziare dai canti popolari, negli anni si è ampliato, spaziando ora dai brani classici d'autore alla musica sacra, dal repertorio spiritual/gospel al polifonico.

Parecchi, nel corso di questi 32 anni, i preziosi Maestri alla sua direzione, con un particolare ricordo. Nell'anno 2000, infatti, subentrò il Maestro Giuseppe Milano, diplomato in pianoforte al conservatorio di Napoli e tenore nel coro del Teatro Regio di Torino. L'ingresso del valente Maestro, permise al Coro di affinare la propria espressione vocale, con apprezzabili consensi fra il pubblico e vantando la partecipazione ad importanti iniziative regionali e nazionali.

Nel 2004, il Coro si dedicò particolare allo studio del "Gloria RV589" di Antonio Vivaldi per soli coro a quattro voci e orchestra. Purtroppo, a seguito di un malattia, nel febbraio 2010 il Maestro Milano morì prematuramente.

Ed è così che, nel dicembre dello stesso anno, il Coro prende la nuova denominazione "Le Verne - G. Milano". Svolge un'intensa attività concertistica e ha collaborato con diverse formazioni musicali, tra cui il coro Valdese di Torino e il Coro dell'Università di Bamberg in Germania e ha importanti produzioni integrali, come la "Messa Pontificale" di Lorenzo Perosi e quella di Domenico Scarlatti. È desideroso di continuare a non disperdere il prezioso patrimonio musicale.

Al termine della funzione, domenica verrà offerto a tutti i partecipanti un rinfresco sul piazzale della Chiesa.

Beatrice Condorelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium