/ Sport

Sport | 25 giugno 2022, 18:00

Volley - L’A2 Femminile come la serie A di calcio: solo 3 squadre del Sud e 2 laziali…Aragona verso il forfait?

Si accentua il divario tra Nord e Sud nella pallavolo femminile di serie A. Nella prossima serie A2 ci saranno solo 3 le squadre del Sud, mentre le squadre del Centro-Nord saranno 17 e tra queste la Lpm Bam Mondovì. Il Vicenza pronto a prendere il posto dell’Aragona

foto Cristiano Silvestri

foto Cristiano Silvestri

La pallavolo femminile assume sempre più i connotati “nordici” e questo è sicuramente un fattore preoccupante per chi aspira a un torneo che rappresenti al meglio l'intero territorio Nazionale. Tra le 23 formazioni che dovrebbero prendere parte al prossimo campionato di serie A2 femminile, ben diciassette saranno dell'area Centro-Nord, mentre solo 3 del Sud, 2 laziali e una sarda.

Se nella massima serie questo aspetto è già consuetudine da diversi anni, in A2 il fenomeno non è mai stato così marcato e la seconda serie ha sempre finito per garantire una maggiore rappresentatività delle varie realtà regionali del "Bel Paese". Una situazione che non riguarda solo la pallavolo. Per una strana coincidenza, infatti, così come per l'A2 di volley femminile, anche la serie A di calcio (maschile) vedrà ai nastri di partenza solo 3 formazioni meridionali (Napoli, Salernitana e Lecce) e due squadre laziali (Roma e Lazio).

In A2 femminile il Sud sarà rappresentato da Marsala, Messina e Soverato, mentre le due laziali in corsa saranno Roma e Sant’Elia. Le altre 18 formazioni, come detto, saranno tutte del Centro-Nord, con l’unica eccezione rappresentata dalla formazione sarda dell’Olbia. In A2 femminile, tra le squadre del Sud, non annoveriamo l’Aragona, che pare intenzionata a rinunciare a prendere parte al prossimo Campionato di A2. Al suo posto dovrebbe subentrare l’Anthea Vicenza. Ma quali sono i motivi di questa grande differenza tra Nord e Sud? Perché nel Meridione è così difficile fare sport?

I motivi probabilmente sono molteplici e spaziano da quelli organizzativi a quelli strutturali. Alla base di tutto, però, ci sono soprattutto ragioni di tipo economico. Le società del sud faticano troppo a trovare imprenditori in grado di investire nello sport. Non mancano ovviamente le eccezioni, ma spesso anche chi fa le cose per bene si trova ad affrontare il doppio dei sacrifici rispetto altre realtà. Pensiamo ad esempio alle formazioni siciliane del Marsala e del Messina, o al club sardo dell'Olbia.

Per queste realtà sportive, infatti, ogni trasferta si trasforma in un viaggio aereo dispendioso in termini di energie e di denaro. Molti club rinunciano alla serie A2 proprio perché non possono permettersi costi di gestione elevati e anche perché a volte faticano nel reperire giocatrici di qualità pronte a trasferirsi al Sud. Una situazione che deve far riflettere il governo del volley e non solo quello. Di seguito le squadre che dovrebbero far parte del prossimo Campionato di serie A2 di pallavolo femminile:

LE 23 SQUADRE DELLA PROSSIMA A2 FEMMINILE

 

squadra

regione

1

ALBESE COMO

Lombardia

2

MILLENIUM BRESCIA

Lombardia

3

ESPERIA CREMONA

Lombardia

4

OFFANENGO CR.

Lombardia

5

PICCO LECCO

Lombardia

6

FUT. BUSTO ARSIZIO

Lombardia

7

CLUB ITALIA CRAI

Lombardia

8

SAN G. IN MARIGNANO

Emilia Romagna

9

G. W. SASSUOLO

Emilia Romagna

10

EMIL. 2000 MONTALE

Emilia Romagna

11

ASSITEC SANT’ELIA

Lazio

12

SIGEL MARSALA

Sicilia

13

SICOM MESSINA

Sicilia

14

IPAG MONTECCHIO

Veneto

15

ARAGONA?/VICENZA

Sicilia/Veneto

16

ITAS MARTIGNACCO

Friuli Ven. Giulia

17

CDA TALMASSONS

Friuli Ven. Giulia

18

3D PERUGIA

Umbria

19

LPM BAM MONDOVI’

Piemonte

20

DELTA TRENTINO

Tren. Alto Adige

21

A&S ROMA

Lazio

22

VOLLEY SOVERATO

Calabria

23

HERMAEA OLBIA

Sardegna

Matteo La Viola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium