/ Cronaca

Cronaca | 26 giugno 2022, 15:18

A Clavesana niente acqua dai rubinetti. Ripristinata l'erogazione dopo ore

Calso Spa, avvisata dalla cittadinanza, ha provveduto ad inviare una squadra per verificare cause e attuare il rispristino

Patrick Pahlke - tramite Unsplash

Patrick Pahlke - tramite Unsplash

Tanto tuonó che piovve, o meglio: tanto non piovve che mancó l'acqua.

Sia come sia: domenica 26 giugno, dopo giorni in cui il Piemonte e la Granda sono percorsi da allarmanti previsioni e da opportune puntuali misure straordinarie di risparmio, si é verificata alle porte della langa la prima vera mancanza totale di acqua dai rubinetti.

A Clavesana infatti, a partire dalle ore 10 del mattino e per diverse ore l'erogazione idrica é interrotta, all'apparenza per una correlazione di motivazioni strutturali legate a probabili guasti e di cause contingenti, legate alla critica situazione idrometrica generale.

Calso, la Società per Azioni dei Comuni Acquedotto Langhe Sud Occidentali (con a capo il geometra Mirco Spinardi, già sindaco di Farigliano) che gestisce il servizio idrico integrato clavesanese insieme a quello di altri 22 comuni, allarmata puntualmente da alcuni cittadini, ha provveduto alle verifiche del caso e agli interventi necessari. Si attende una rapida soluzione dopo alcune ore di mancata erogazione.

Il territorio di Clavesana, come molti altri comuni in provincia di Cuneo, è oggetto da alcuni giorni di ordinanza sindacale con divieto di utilizzo dell'acqua potabile se non per lo stretto uso umano.

La situazione è stata ripristinata intorno alle ore 15,30. 

Fabrizio Biolé

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium