/ Attualità

Attualità | 27 giugno 2022, 09:38

Un momento di raccoglimento nella cappella gentilizia di San Giovanni della Motta

Un gruppetto di soci del R.C.Savigliano e consorti, partecipando, hanno ripreso una consuetudine antica per il passaggio da fine anno e inizio di anno nuovo

Un momento di raccoglimento nella cappella gentilizia di San Giovanni della Motta

Per Torino in particolare con appuntamenti culturali, cortei, il celebre farò e fuochi, ma un po’ per tutto il Piemonte, la festa di San Giovanni prevede alcuni classici appuntamenti e celebrazioni. Da noi, una di queste. Lo scorso venerdì sera, la cappella gentilizia di San Giovanni della Motta è stata riaperta con celebrazione d’ una messa. Nel cortile di importanti cascinali in aperta campagna tra Cavallermaggiore e Monasterolo, viene solitamente riaperta ogni anno in tale circostanza. D’impianto medioevale e con facciata settecentesca attribuibile al capovolgimento ad est dell’ingresso, è privata. Detta anche dei cavalieri di Malta, la sua importanza è principalmente data dagli importanti affreschi medioevali sulle due volte a crociera e lunette paretali: Evangelisti, Dottori della Chiesa, scene iconografiche e stemmi. Non molto conosciuta o dimenticata, il termine motta potrebbe significare altura artificiale fortificata. Due le proprietà in relazione ai cavalieri, San Bartolomeo e San Giovanni della Motta.

La prima, esempio di fortezza templare, la seconda sede di un priorato passato a cavalieri denominati nel XII secolo di S.Giovanni di Gerusalemme, dal XIV di Rodi, dal XVI di Malta.

Un gruppetto di soci del R.C.Savigliano  e consorti, partecipando, hanno ripreso una consuetudine antica per il passaggio da fine anno e inizio di anno nuovo. La messa era celebrata da don Piero Gallo che, con Sergio Buscatti, si è poi intrattenuto per spiegare ai convenuti aspetti artistici, storici e curiosi, della struttura e del luogo.

comuniato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium