ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Cuneo e valli

Cuneo e valli | 28 giugno 2022, 18:14

A Tarantasca nasce un centro medico per il Parkinson e la sede di Parkimaca

Nei locali della ex Allione. Sarà polo neurologico e sede dell’associazione nata per aiutare malati neurologici e famigliari. Tangoterapia, tai chi e ginnastica dolce, attività sociali e specialisti della malattia. Il centro sarà stazione di una piattaforma telematica per gli esercizi dedicati ai malati di Parkinson

Tarantasca, il taglio del nastro del centro medico e sede di Parkimaca

Tarantasca, il taglio del nastro del centro medico e sede di Parkimaca

"Bisogna creare un collegamento tra la parte medico-ambulatoriale e la parte ludica, sociale. Occorre lavorare in sinergia per affrontare il Parkinson con i farmaci, ma anche stando con gli altri e attraverso un buon rapporto tra medici e pazienti che devono essere amici. Stare bene in allegria, anche solo bevendo un bicchiere di aranciata insieme, è una terapia". Parla Claudio Rabbia, presidente di Parkimaca, l'associazione "Parkinson Cuneo e Valli" che ha inaugurato a Tarantasca, in piazza Marconi, il centro medico e la sede associativa, un polo neurologico come viene indicato, per far convivere terapie e strategie per la cura del Parkison e di altre malattie neurologiche.

Un parterre di sindaci, capofila Tarantasca, vicesindaci, autorità del territorio ha presenziato all’evento condotto da Elisa Muriale, nell’ex sede Allione ora di proprietà di Erio Paoletto.

"Lenti ma inesorabili" come insegna il motto associativo, a corredo del logo: una lumaca dal nome “Va Lentina”. A settembre nella sede si darà il via al calendario di attività, gruppi di auto mutuo aiuto in collaborazione con il Consorzio socio assistenziale del Cuneese, la ginnastica dolce, il Tai Chi e la tango-terapia, cavallo di battaglia del sodalizio, di cui il presidente Rabbia, centallese, 65 anni, 21 anni di malattia, è un convinto sostenitore.

Da appassionato ballerino di tango, con la moglie Ivana Revelli, da anni al suo fianco nella realizzazione dei progetti, sottolinea: “Avendo sperimentato quanto bene facesse questo ballo, lo proposi come approccio riabilitativo e i risultati non si fecero attendere”.

Attività come la tangoterapia e l’attività fisica e motoria indirizzata in modo preciso, sono particolarmente utili per il controllo motorio dei malati neurologi, ha sottolineato il professor Alessandro Mauro, ordinario di Neurologia e direttore del Dipartimento di Neuroscienze all’Università degli studi di Torino, sostenitore dell’associazione, che si apre a nuove modalità di lavoro terapeutico.

Per mantenere il beneficio di una riabilitazione e il mantenimento delle capacità di movimento, verrà utilizzato l’apporto della telematica e della tele realizzazione. La sede tarantaschese di Parkimaca sarà stazione di una piattaforma realizzata dal gruppo di ricerca che fa capo al professor Mauro, per consentire l’utilizzo di esercizi guidati e studiati ad hoc sia nel centro che a casa. 

“E’ importante che la gente sappia che vicino a Cuneo è stato istituito un centro la cui finalità è la cura della malattia a 360 gradi, sia dal punto di vista medico che psico-sociale  - sottolinea il presidente Rabbia che ha intitolato la palestra della sede all’amico Battistino di Centallo“ Batt”, che prima di morire ha pensato all’associazione lasciando un importante contributo.

Nel centro, che per il momento non è convenzionato con l’Asl, lavoreranno una decina di specialisti medici, fisioterapisti, psicologi, gruppi di mutuo aiuto. Tra le priorità anche quella di sostenere e aiutare i caregiver.

Sul sito https://www.parkimaca.com/home/ tutte le info per familiari e i malati.

vilma brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium