/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2022, 07:29

Primo consiglio a Mondovì, il centrodestra: "Opposizione costruttiva, ma fermi su temi importanti come la nuova scuola"

Appelli in particolare a interventi a favore dell'economia, ma anche sui rumors di una possibile corsa alla presidenza della provincia per il neo sindaco Robaldo

Enrico Rosso, con Rocco Pulitanò e Mauro Gasco

Enrico Rosso, con Rocco Pulitanò e Mauro Gasco

Centrodestra compatto negli interventi esposti nel corso del primo consiglio comunale di Mondovì della nuova amministrazione Robaldo. 

Sono stati fatti appelli in particolare per interventi sull'economia locale, punti fermi l'obiettivo di solgere un'opposizione costruttiva, ma ferma sui punti non condivisi, come la costruzione della nuova scuola alla Polveriera di Piazza. 

Enrico Rosso, candidato sindaco non eletto, epsressione del centrodestra: "Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato con noi nel corso della campagna elettorale. Prendiamo atto del risultato ottenuto, anche se in questa tornata elettorale c’è stato un alto tasso di astensionismo, segno della disaffezione della gente alla politica. Cercheremo da ora di capire gli errori fatti e svolgere al meglio il nostro ruolo in minoranza, portando sul banco del consiglio tutte le problematiche sentite dai cittadini, sempre nell’ottica del confronto e dell’ascolto. L’appello che facciamo all'amministrazione è di intervenire contro la desertificazione che ha colpito il tessuto commerciale cittadini, riportando la gente a vivere centri storici, facendo conoscere le nostre eccellenze anche per incentivare il turismo. Vorremmo poi avere un confronto su temi chiave quali: contenitori vuorti, urbanistica e scuole.

Ultimo appello: abbiamo letto alcune notizie sulla possibilità della candidatura a presidente della Provincia, che ci auguriamo non sia così, perché non sarebbe in linea con l'impegno "a tempo pieno per l'attività di sindaco".

Rocco Pulitanò, Fratelli d’Italia: “Auguro buon lavoro a tutti, per me è un onore tornare tra i banchi del consiglio. Come centrodestra e FdI non faremo opposizione per partito preso, sarà un'opposizione ferma e costruttiva per il bene di Mondovì per chi ci abita e chi ci lavora. Il sindaco ha detto a più riprese di voler coinvolgere le minoranze: vedremo.

Auspichiamo che ci possa essere un cambiamento rispetto a cinque anni che riteniamo “spenti”, alcuni progetti previsti dall’attuale amministrazione sono in linea con il nostro pensiero, altre non sono negoziabili: la scuola alla polveriera e la piscina di Sant’Anna. Siamo contenti che ci sia un sì convito alla realizzazione del polo logistico, la mancata realizzazione sarebbe un’occasione persa a livello economico. Da parte nostra ci sarà attività di vigilanza sull’operato della maggioranza. Meno burocrazia più vicinanza alle giovani coppie, alle attività commerciali. Attenzione al turismo e alla mobilità sostenibile, come ad esempio, il collegamento con l’oasi di Crava, di cui si era valutata in passato la fattibilità. La forza di Fratelli d’Italia sarà l’ascolto”.

Mauro Gasco, Lega: “Onorato di far parte di questo consiglio comunale. Spero che con questa giunta nuova e giovane possa esserci un rapporto costruttivo soprattutto su temi delicati per la città, su temi come la scuola alla Polveriera ci opporremo fermamente”.

Arianna Pronestì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie della Val Bormida

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium