/ Attualità

Attualità | 13 luglio 2022, 10:31

Rifreddo, secondo appuntamento per l’Estate al cinema

Mercoledì 13 luglio, proiezioni all’aperto nell’ambito del progetto giovani protagonisti delle Valli del Monviso con il film d’animazione “La canzone del mare”

Rifreddo, secondo appuntamento per l’Estate al cinema

Dopo il buon successo della proiezione di “Funne. Le ragazze che sognavano il mare” del mese di giugno torna il cinema all’aperto nel piccolo comune di Rifreddo.

L’appuntamento è per il 13 luglio alle ore 21 presso il Laboratorio del paesaggio montano ed a tenere banco sarà il film d’animazione “La canzone del mare”. Una pellicola che racconta la storia di Saoirse una bambina particolare che a 6 anni ancora non riesce a parlare e prova una strana e fortissima attrazione per il mare. Ma che fa anche molto riflettere sui temi della solidarietà, generosità e purezza. Dopo questa proiezione la rassegna sarà conclusa sempre al “Laboratorio” il 27 luglio dalla pellicola “Leo da Vinci - Mission Mona Lisa”. 


Tutte le iniziative culturali si inseriscono, da un lato, nell’ambito del progetto "Rifreddo Landscape Lab - Giovani protagonisti della rinascita delle valli del Monviso" e, dall’altro, in quello del “Cinecamper del Nuovi Mondi Festival”. “Con il primo - ci spiega il sindaco Cesare Cavallo - il comune di Rifreddo ha deciso di puntare fortemente sulle attività per i giovani. Lo stesso, infatti, ha come tema le attività riservate ai giovani under 35”. Più in dettaglio la proposta del piccolo comune dalle Valle Po prevede di concentrarsi sul rapporto tra giovani, territorio ed ambiente e declina attività per un valore complessivo di 88.400 euro. Molto ampia e qualificata la partnership che vede aderire al progetto enti come il parco del Monviso, il Consorzio socio-assistenziale Monviso Solidale, l’Unione dei Comuni del Monviso, enti locali come Sanfront, Ostana e Revello, e diverse associazioni come B-612 LAB, Vesulus, Ratatoj, Riusiamo l’Italia e Fondazione Sant’Agata. Nella proposta si prevede la rifunzionalizzazione della "Porta di valle" ed una serie di iniziative legate alle tematiche ambientali e di aggregazione giovanile, di laboratori ma anche la predisposizione di uno studio di fattibilità gestionale della struttura a lungo termine in modo da far diventare il progetto una sorta di trampolino di lancio per una o più associazioni giovanili. La seconda iniziativa di ormai lunga lena si caratterizza per la trasformazione di un camper del 1979 in un cinema viaggiante per portare la magia del grande schermo nei piccoli borghi di montagna. Portare il cinema dove non c’è è il modo con cui Nuovi Mondi dà vita a festival e a comunità culturali provvisorie che sviluppano momenti “sociali” e “rurali” attraverso lo stare insieme in una piazza davanti a un film. In altre parole si valorizzano luoghi, persone e paesaggi utilizzando la cultura come base dello sviluppo locale.

 

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium