/ Attualità

Attualità | 26 luglio 2022, 10:05

Addio a Renzo Bologna, partigiano e presidente onorario dell'ANPI Mondovì

Originario di Ormea, si è spento all'età di 96 anni. I funerali sono stati celebrati a Mondovì Altipiano lo scorso martedì 19 luglio

Renzo Bologna

Renzo Bologna

Si è spento all'età di 96 anni Renzo Bologna, partigiano e presidente onorario dell'ANPI Mondovì. I funerali sono stati celebrati lo scorso martedì 19 luglio, nella parrocchia del Sacro Cuore di Mondovì Altipiano. 

Di seguito riceviamo e pubblichiamo il ricordo della sezione monregalese.

Lunedì 25 luglio è una data importante: chissà se i nostri ragazzi lo sanno, ne hanno conoscenza.

E’ la data della fine del regime fascista, dell'arresto di Benito Mussolini. Iniziava ad aprirsi una nuova fase storica, iniziava a sollevarsi la cappa del tremendo regime durato un ventennio, ed è con piacere che in questa occasione, con piacere e dolore che vogliamo ricordare il nostro Presidente Onorario e ultimo partigiano della Sezione monregalese: Renzo Bologna.

Nato ad Ormea il 29 settembre 1925, aveva fatto il Partigiano nella XIII Brigata Val Tanaro comandata da Eraldo Hanau, nome di battaglia "Martinengo".

La XIII Brigata faceva parte della IV Divisione Alpi del Gruppo Divisioni Alpine comandate dal maggiore Enrico Martini Mauri. Eraldo Hanau (Genova, 1905-1958) era un ragioniere di Genova di origini ebraiche che si era nascosto, con la famiglia, in alta valle Tanaro, per sfuggire alle persecuzioni razziali, durante la Seconda Guerra Mondiale.

Renzo con la sua Brigata aveva partecipato alla difesa della Città di Alba, durante i 23 giorni della “Libera città di Alba”. Mutilato di guerra, aveva perso, in un combattimento con i tedeschi nei pressi di Viozene, per un colpo di fucile, parte della mano destra.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale era emigrato nell’America del Sud, dove era stato fra i fondatori della sezione ANPI dell’Uruguay. Ritornato in Italia, si era stabilito nel Monregalese e per molti anni aveva fatto parte del Direttivo zonale della CISL di Mondovì, nel sindacato dei pensionati.

Del nostro Presidente Onorario ci piace ricordare questo intervento: Dall’intervista a Renzo Bologna (Di Giorgio Gonella)

“… ero nel Distaccamento della Frazione Albra di Ormea. Dalla nostra posizione potevamo controllare l’arrivo dei nemici. Io ero Vice Capo Squadra, nome di battaglia “Saetta” Avevo ricevuto la cartolina-precetto ed avrei dovuto presentarmi al Comando Militare al porto di Oneglia. Una sola volta un colpo di mortaio o di cannone venne sparato nella nostra vicinanze. Sentimmo la terra cadere ma non accadde altro. Operavamo soprattutto dirigendoci verso la montagna e verso la Liguria. Durante una operazione a Viozene io venni ferito da un colpo di fucile. Eravamo nei pressi della chiesa, i tedeschi spararono ed un proiettile mi colpì. Vissi anche l’attacco a tenaglia di Fontane, Pieve di Teco e dalle altre zone. Fu un momento molto molto difficile. Una volta ci appostammo nella strettoia di Eca Nasagò, sulla strada statale. Stava sopraggiungendo una colonna tedesca. Fermammo, un camion, il mio mitragliere iniziò a sparare, un militare tedesco scappò verso la ferrovia. Era a tiro, il mitragliere stava per sparare ma io gli dissi: “lascialo andare, ha una famiglia anche lui”… .

Per questo è, secondo noi, particolarmente significativo che il ricordo e soprattutto la testimonianza concreta di valori irrinunciabili e non negoziabili, come la difesa della democrazia e della libertà, vengano trasmessi alle generazioni che verranno, soprattutto in tempi come gli attuali, in cui qualcuno pensa che, in questo periodo, che sia ormai troppo lontano, e che, in fondo, si possa anche rinunciare un pochino a quelle libertà, che sono costate un prezzo così alto, per andare a stare magari meglio, fidandosi dell’uomo forte di turno. Noi dobbiamo impedire in tutti i modi che si possa pensare in questo modo, ricordando l’insegnamento della storia e onorando concretamente figure come quelle di Renzo Bologna. 

A.N.P.I. Sezione di Mondovì

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium