/ Attualità

Attualità | 27 luglio 2022, 15:11

Savigliano, la piscina comunale avrà 50 anni il 15 agosto. Si valuta di realizzarne una nuova

Lo staff del sindaco Portera ha fatto un sopralluogo per una valutazione. Il consigliere Pettavino: “Prematuro parlare di spesa e di sito. Dobbiamo prima capire se ristrutturare o ricostruire”

Savigliano, la piscina comunale avrà 50 anni il 15 agosto. Si valuta di realizzarne una nuova

La nuova amministrazione saviglianese, guidata dal sindaco Antonello Portera, tra i primi impegni dopo il suo insediamento, sta prendendo in considerazione l’idea di mettere mano alla piscina comunale che comincia a mostrare l’usura del tempo.

Per il momento si tratta dell’acquisizione di una serie di dati ed elementi che serviranno per un’attenta valutazione.

Nei giorni scorsi – spiega Alberto Pettavino, consigliere delegato allo sport - abbiamo fatto un sopralluogo all’impianto della piscina comunale. Lo abbiamo fatto sia perché stiamo prendendo in esame lo stato di fatto di tutte le strutture sportive saviglianesi, sia per analizzare le criticità di vario genere, di cui siamo stati messi al corrente. È una struttura molto vecchia, realizzata nel 1972 (50 anni il prossimo 15 agosto), la prima costruita in provincia. Negli anni – aggiunge Pettavino - si conta una seria ristrutturazione nel 1994 e poi poco di più. Dopo il sopralluogo abbiamo potuto constatare molte criticità, alcune su cui si deve intervenire molto rapidamente. Queste le certezze. Tutto il resto è in fase di analisi (siamo entrati in carica da poche settimane): ristrutturare o ricostruire? Si farà un’analisi rapida dei costi e si deciderà – afferma il consigliere di Progetto Savigliano - cercando la miglior soluzione possibile, non solo per gli utenti ma anche per chi in questo momento gestisce l’impianto e il bar. Prematuro al momento – ammette - pensare ad un’eventuale spesa, ancor di più ad un’eventuale sito che sarebbe necessario solo in caso di totale ricostruzione. Intendiamo affrontare la situazione nel più breve tempo possibile così da ridare alla città una struttura che negli anni ha registrato oltre 2 milioni di accessi. Numeri incredibili. Ma dobbiamo aspettare ancora un po’ – conclude - per poterci esprimere sulla strada da seguire”.

L’impianto natatorio comunale era uno dei temi su cui quasi tutti i candidati sindaci avevano puntato l’attenzione in fase di campagna elettorale. Nel 1972 la struttura era stata finanziata pressochè interamente dalla locale Cassa di Risparmio di Savigliano. Si tratta adesso di capire dove potranno essere reperite le risorse per realizzarne una nuova. Perché – così pare di capire – qualsiasi intervento tampone rappresenterebbe poco più di un rattoppo destinato a non durare nel tempo.

Altro nodo da sciogliere è il sito, dal momento che oggi gli impianti sportivi di Savigliano sono disseminati in vari punti della città.

Insieme alla nuova piscina anche il palazzetto dello sport, situato nei pressi dell’attuale ospedale, necessita di interventi. Portera aveva parlato, anche in questo caso, della necessità di mettervi mano quanto prima.

GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium