ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Al Direttore

Al Direttore | 31 luglio 2022, 17:26

"Limone si prepara al Concerto di Ferragosto. Ma senza treni straordinari come in passato?"

"Mi chiedo perché la Regione, che mette corse straordinarie per andare a Cheese a Bra, alla Douja d’Or ad Asti, alla Fiera del Tartufo ad Alba o per l’esibizione delle Frecce Tricolori ad Arona, non faccia altrettanto per una manifestazione che pure organizza"

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Riceviamo e pubblichiamo.

Egregio direttore,
come è noto quest’anno il Concerto di Ferragosto si terrà a Limone Piemonte, in località Capanna Niculin, raggiungibile da quota 1.400 con la seggiovia Cabanaira (e un breve tratto a piedi); oppure da Limone con la telecabina Bottero (in questo caso occorrono 60-90 minuti di camminata).

Si tratta della quinta volta sul territorio limonese. Tuttavia la manifestazione è stata organizzata tardivamente e la sua location scelta all'ultimo, per cui la programmazione, pur con tutto l'impegno, risulta ovviamente laboriosa.

Lo stesso Comune di Limone Piemonte, che vede il territorio ancora compromesso dall’alluvione (ed è contento della scelta), non dispone di molte risorse. Considerato l'arrivo di numerosi spettatori, come ho già segnalato precedentemente, sarebbe opportuno sfruttare la ferrovia in quanto i posti -auto disponibili sono pochi.

Nelle scorse edizioni, dove però le corse ordinarie erano almeno il doppio di quelle attuali (nei giorni festivi) vennero istituiti treni straordinari da Fossano a Limone la mattina e inversamente il pomeriggio.

Pare che questo non succederà in quanto si reputano sufficienti i treni in orario senza considerare che due coppie sono quelle verso e da Ventimiglia, già cariche di viaggiatori diretti al mare.

Mi chiedo perché la Regione, che mette treni straordinari per andare a Cheese a Bra, alla Douja d’Or ad Asti, al Palio degli Asini ad Alba o per l’esibizione delle Frecce Tricolori ad Arona, per citare alcuni esempi, non faccia altrettanto per una manifestazione che pure organizza.

Inoltre Limone Piemonte, che si vanta di far parte delle "Perle Alpine", centri attenti a una mobilità sostenibile, finisce per non sfruttare la ferrovia che è stata la sua fortuna e inoltre non è presente altrove.

Nell'edizione 2019 le ferrovie avevano, pensate un po', predisposto due bus supplementari in caso di particolare affluenza. Certo per invogliare all'uso del treno occorre programmare e comunicare per tempo pensando, ad esempio, a un biglietto integrato tra treno e telecabina. Così non sarà, ma speriamo in una buona riuscita dell’evento. Ovviamente anche il meteo dovrà fare la sua parte.

Infine una nota sui treni verso Ventimiglia. A Limone , in pompa magna, era stato presentato un minuetto più capiente per le bici ottenuto togliendo 8 sedili con la promessa di attrezzarne un 'altro. Quindi è normale che non sempre sia disponibile, vuoi per manutenzione, vuoi perché essendo unico può coprire una sola corsa. Ripeto ancora che, al di là degli orari su questa tratta (da rivedere) e al fatto che né la Regione Liguria né Paca contribuiscono, il problema attualmente è la tratta Limone-Torino, dove non esiste un treno diretto così come verso Savona-Genova.

Mauro Tosello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium