Attualità - 04 agosto 2022, 19:20

Cuneo, l'osservatorio meteorologico 'torna a casa': una nuova cella in cima alla chiesa di Santa Chiara

Dal 2017 trovava posto sopra la Camera di Commercio, luogo considerato non idoneo da meteorologi e consiglieri comunali. Ugo Sturlese: "Anche in opposizione, risultati e buona politica"

Santa Chiara - foto da: Wikipedia (Francians)

Santa Chiara - foto da: Wikipedia (Francians)

Tornerà 'a casa' - per l'ennesima volta - l'osservatorio meteorologico di Cuneo: abbandonerà la sede attuale, ovvero il tetto della Camera di Commercio, per approdare nuovamente nella propria dimora 'storica' cioè il campanile dell'ex chiesa di Santa Chiara in via Cacciatori delle Alpi.

Ovviamente non si tratta di un vero e proprio spostamento: nel campanile sarà costruita una nuova stazione di rilevazione meteorologica gestita dall'Arpa, che ormai trovava posto nella nuova sede sin dal 2017.

La storia dell'osservatorio, tra spostamenti e ritorni 'al via'
Il primo osservatorio meteorologico di Cuneo è stato inaugurato nel 1876 proprio nella torre dell'ex chiesa. Il progetto aveva visto coinvolto - anche come direttore sino al 1898 - l'illustre professor Giovanni Cossavella. Un primo spostamento si era tentato dopo la seconda guerra mondiale, ma poi la giunta Menardi aveva riportato indietro la stazione - nel 1994 - dopo aver effettuato una consulenza con la Società Meteorologica Italiana.

Lo spostamento attuale, di cinque anni fa, è stato sin da subito accolto dai dubbi. Tanto che nel gennaio 2022 Cuneo per i Beni Comuni aveva presentato un'interpellanza in cui sottolineava come quella posizione non fosse consona: il tetto su cui si trovava la cella di misurazione rifletteva il calore, tanto che - seppur non sia certo stata l'unica ragione - a dicembre 2021 le misurazioni si erano interrotte perché i dati segnavano livelli 'fuori misura'.

Notizia di oggi, però, l'ennesimo passo indietro. Che il consigliere Ugo Sturlese - autore dell'interpellanza di sette mesi fa - accoglie con soddisfazione, commentandola sul proprio profilo Facebook: "Segno che anche dall'opposizione si può fare buona politica e ottenere risultati concreti e positivi, specie per combattere il cambiamento climatico, un problema che è stato al centro dell'impegno politico delle liste che hanno sostenuto Luciana Toselli alle ultime elezioni".

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU